Emergenza rifiuti, Legambiente Molfetta: «E’ un’occasione per aumentare la differenziata». La discarica di Trani potrebbe non riaprire presto

Dal territorio // Scritto da Vito Troilo // 26 settembre 2014

Emergenza rifiuti, Legambiente Molfetta: «E’ un’occasione per aumentare la differenziata». La discarica di Trani potrebbe non riaprire presto


«Bisogna differenziare di più». Giovanna Grillo, presidente del circolo Legambiente di Molfetta, non ha dubbi.

Il tema della differenziazione tiene sempre più banco in città alla luce delle conseguenze scaturite dalla chiusura per 60 giorni della discarica di Trani. Un periodo che, secondo quanto trapelato nelle ultime ore e riportato su Bisceglie in diretta giovedì, potrebbe pericolosamente prolungarsi fino a 12 mesi, provocando ulteriori disagi al ciclo della raccolta dell’indifferenziato.

La mancata attivazione domenicale degli impianti (Canosa, Brindisi, Taranto e Statte) che attualmente cercano di sopperire alla difficile situazione ha indotto diversi primi cittadini, tra cui Paola Natalicchio, a disporre ordinanze di divieto del conferimento di rifiuti indifferenziati nei giorni festivi. Legambiente suggerisce di far innanzitutto rispettare quanto stabilito dal sindaco rilevando le infrazioni e punendole con multe severe ma pone l’accento sul necessario cambiamento delle abitudini e una vera e propria radicalizzazione del concetto stesso di raccolta differenziata. L’emergenza rifiuti potrebbe così diventare un’occasione per far crescere la percentuale di raccolta differenziata a Molfetta, magari con un servizio porta a porta.

Le quattro discariche di rifiuti speciali sono in funzione, oltre che dal lunedì al venerdì, anche di sabato per smaltire la quantità eccedente di raccolta che proviene da aree non di loro competenza.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Dal territorio // Scritto da Vito Troilo // 26 settembre 2014