Elezioni, tre su tre del centrodestra nella Bat. L’analisi del voto in Puglia

Dal territorio // Scritto da Vito Troilo // 6 giugno 2016

Elezioni, tre su tre del centrodestra nella Bat. L’analisi del voto in Puglia

Lalla Mancini prima donna sindaco di Minervino. PD in difficoltà sul territorio

Tre su tre. Il centrodestra, altrove spaccato e quasi inconsistente, ha centrato un pesante en-plein nei tre comuni della Bat, tutti con popolazione inferiore ai 15 mila abitanti, al voto nel turno amministrativo di domenica 5 giugno. Il successo dei candidati alternativi al Partito Democratico modificherà inevitabilmente gli assetti del prossimo consiglio provinciale, che sarà formato in ottobre a seguito di un’elezione di secondo livello.

La sorprendente affermazione ottenuta con uno scarto di 124 preferenze ai danni dell’uscente Rino Superbo, fedelissimo di Ruggiero Mennea, ha permesso a Lalla Mancini di conquistare la poltrona di primo cittadino di Minervino Murge diventando la seconda donna eletta sindaco di un comune della sesta provincia pugliese dal momento dell’istituzione dell’ente (in precedenza l’impresa riuscì a Gabriella Carlucci, nel 2010, a Margherita di Savoia). La sconfitta del centrosinistra e del Partito Democratico è particolarmente dolorosa e significativa.

Lalla Mancini, prima donna sindaco di Minervino Murge

Lalla Mancini, prima donna sindaco di Minervino Murge

Ristretto anche il margine col quale, a Spinazzola, il vicesindaco in carica Michele Patruno, sostenuto dal primo cittadino uscente Nicola Di Tullio, l’ha spuntata su Felice Pierro: 84 voti. Ha influito sul risultato finale la presenza del Movimento 5 Stelle, che ha conquistato due seggi in consiglio comunale superando il 28% dei consensi.

Il peggio, com’era prevedibile, il centrosinistra l’ha dato a Trinitapoli, comune in cui, com’è noto, si è presentato diviso conquistando la ribalta nazionale. Con l’aggravante della sonora lezione incassata da Lillino Barisciano: l’ex sindaco, col suo movimento dei “Tre cavalli”, ha raccolto mille preferenze in più rispetto ad Anna Maria Tarantino, esponente di Sel e candidato di bandiera del Partito Democratico. Che però ha vinto a Zapponeta (affluenza record dell’87%) grazie a Vincenzo D’Aloisio, un candidato sostenuto anche da Forza Italia…

Sarà ballottaggio a Ruvo: del resto, con ben otto aspiranti inquilini di Palazzo Avitaja, era inevitabile il ricorso al secondo turno per stabilire il successore di Vito Ottombrini. Ninni Chieco, candidato del PD alleato al Movimento Schittulli (!), ha ottenuto quasi il 35% e sfiderà domenica 19 giugno Antonello Paparella del centrodestra (28%). L’ago della bilancia potrebbe essere Mariatiziana Rutigliani di Fratelli d’Italia (13%) e in questa situazione non sono esclusi apparentamenti di ogni tipo. Il Movimento 5 Stelle ha strappato l’accesso al ballottaggio a Noicattaro (sarà testa a testa col candidato del PD). Democratici fuori dal ballottaggio a Gioia del Colle, Massafra e Laterza: piccoli segnali dello stato di salute tutt’altro che smagliante della principale forza di governo in regione e nel paese.

Nando Marino, candidato del PD in testa a Brindisi

Nando Marino, candidato del PD in testa a Brindisi

Unico capoluogo di provincia pugliese al voto, Brindisi. Nando Marino, presidente dell’Enel Basket, ha chiuso il primo turno in vantaggio ma non è riuscito a sfondare (32%): al ballottaggio dovrà guardarsi da Angela Carluccio, candidata di Raffaele Fitto (24%). Se il terzo posto conseguito dal Movimento 5 Stelle (19%) è tutto sommato fisiologico, stupisce l’ottimo risultato di Riccardo Rossi (già aspirante presidente di regione con lo schieramento “L’altra Puglia”): un 14% che potrebbe risultare determinante al secondo turno. Solo quinto, col 7%, l’esponente sostenuto da Forza Italia.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Dal territorio // Scritto da Vito Troilo // 6 giugno 2016