IN EDICOLA IL NUOVO NUMERO DI BISCEGLIE IN DIRETTA

Cultura / Giornale // Scritto da Serena Ferrara // 17 settembre 2013

IN EDICOLA IL NUOVO NUMERO DI BISCEGLIE IN DIRETTA


copertina Bid 5Con la fine della Festa dell’Addolorata, si chiude in via definitiva l’estate. Cala il sipario di una stagione che ci ha emozionato in quanto biscegliesi orgogliosi, essenzialmente per due motivi. Il primo: la valorizzazione del borgo antico,  protagonista della nostra copertina come lo è stato nell’ultimo mese d’estate, grazie a due grandi eventi, alle aperture straordinarie dei musei, alle visite guidate e ai piccoli e grandi gesti d’amore della gente comune che ci fanno sperare.

Il secondo dei motivi che ci rende orgogliosi, è che l’estate l’hanno fatta (e bene) le associazioni, i centinaia e centinaia di volontari, che, rimboccandosi le maniche, hanno avuto il coraggio e la caparbietà di osare, inventare, strabiliare. Chi con la lettura in barca, chi con lo sport, chi inventando format nuovi che ruotano attorno al gusto, chi pensando a festeggiare i biscegliesi emigrati, chi intrattenendo i residenti, chi con grandi chi con minuscoli budget: quasi ognuno ha fatto del suo. Tutti,  e questo è un dato che merita applausi, lo hanno fatto con lo stesso disinteresse, in cambio di un grazie, di un sorriso.

Difficile rendersene conto, ma forse la rimpiangeremo una estate così, che pareva dover sembrare improvvisata e invece è risultata armonica, felice, fin troppo affollata.

Eccetto piccole gaffes (il pontile, il concerto fantasma di Malika Ayane, le schiume misteriose, la rampa pensata ma vietata ai disabili), che come raccontiamo nel numero di Bisceglie in Diretta che trovate in edicola dal 16 settembre, per il loro peso marginale faremo presto a dimenticare, tutto è andato bene, forse troppo. L’annuncio di un autunno di foglie cadenti? Quiete prima della tempesta?

Tuonano già i temi della politica nazionale (che ha sempre ripercussioni forti su quella locale), quello del ritorno a scuola più difficile della storia, causa la vertenza triste dell’asilo Gesù Fanciullo (cui abbiamo dedicato un approfondimento su 3 pagine), lampeggiano le problematiche occupazionali nella Cdp, torna a soffiare il vento sulla questione del casello autostradale, mentre nell’occhio del ciclone è la zona 167, che promette di svuotare le casse del Comune.
Non è meglio, a questo punto, continuare a sognare l’estate? Per vostro diletto,  Bisceglie in Diretta prolunga i piaceri della bella stagione, raccontandovi cosa è accaduto nei momenti più intensi dell’estate, quelli che faremmo bene a ricordare.

Spazio, nel numero settembrino, anche al mare, con l’avvio dei progetti del GAC “Terre di Mare” e ai nuovi volti simbolo della Bisceglie che vuole diventare grande: il ragazzo che ha inventato lo snack più ecologico e salutare del decennio,  la prima residenza per artisti a carattere locale,  un pennello biscegliese a Napoli che se la cava egregiamente… e poi Max, oggi uomo, tornato a vivere dopo 9 anni di coma …. Storie che insegnano, stimolano, chiedono di essere imitate. Perché tutti si può crescere, anche a Bisceglie. Leggere, per credere!

bid 5 ok2

 

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Cultura / Giornale // Scritto da Serena Ferrara // 17 settembre 2013