Ecotassa: Bisceglie si salva. Obiettivo del +5% raggiunto

Ambiente / Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 5 giugno 2014

Ecotassa: Bisceglie si salva. Obiettivo del +5% raggiunto


Raccolta porta a porta

Raccolta porta a porta

25,6% ad aprile 2014, contro il 15,97% di gennaio 2014: con una media del 21,58%, pari a +5% percentuali rispetto al 2013, Bisceglie ce la fa a scampare l’Ecotassa regionale, rispettando il cronoprogramma dettato dalla regione Puglia.

Basterà tenere la linea nel mese di giugno, per poter salvare dalla stangata le casse, già estremamente leggere, del comune.

L’assessore regionale all’ambiente e all’ecologia Nicastro, aveva concesso, a dicembre 2013, sei mesi di tempo ai comuni come Bisceglie che, faticando a superare il 30% di volumi differenziati (percentuale valida per ottenere il dimezzamento della tariffa ), avessero inteso recuperare.

Per evitare di versare  25,82 €/t (a tanto ammonta la tariffazione massima), la regione imponeva un miglioramento delle performance di almeno 5 punti percentuali rispetto ai dati validati riferiti al periodo settembre 2012-agosto 2013. Per un comune come Bisceglie, che produce una media di 22.000 t di indifferenziata all’anno, pagare il massimo dell’ecotassa, significherebbe sborsare 568.000 euro e gettarli in discarica.

A meno di spettacolari errori negli ultimi 20 giorni di resistenza, Bisceglie verserà alla Puglia le stesse cifre del 2013. Dal 1° luglio 2014, con il subentro del nuovo gestore (la Si.Eco), partirà una nuova sfida al riciclo, che non sarà più possibile perdere.

DIFFERENZIATA BISCEGLIE 2014

I dati dei primi quattro mesi del 2014 a Bisceglie

I buoni risultati conseguiti in questi mesi sono il frutto congiunto di una raccolta di prossimità e porta a porta fatta con criterio e di una squadra di giovani assunti con contratto a progetto, che ogni giorno presta estrema attenzione alla qualità della differenziata nei quartieri del centro storico e di Sant’Andrea, in cui si è detto, sperimentalmente, addio ai bidoni.

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Ambiente / Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 5 giugno 2014