Ecco “Il Garibaldi dei ragazzi”: 15 spettacoli e cinque laboratori per diventare “spettatori professionisti”

Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 20 settembre 2016

Ecco “Il Garibaldi dei ragazzi”: 15 spettacoli e cinque laboratori per diventare “spettatori professionisti”

La rassegna sarà presentata martedì 20 settembre alle 18.00 al Garibaldi

 Ad un giorno dall’inizio dell’autunno, il nuovo cartellone dedicato all’infanzia del Teatro Garibaldi è già pronto per annunciare la stagione teatrale 2016/2017: quindici titoli, cinque laboratori e una rosa che raccoglie fra le migliori produzioni presenti oggi sula scena nazionale.

Martedì 20 settembre alle 18.00 direttamente in teatro, il Garibaldi dei Ragazzi, messo a punto dal direttore artistico Carlo Bruni, sarà presentato a docenti e genitori nei dettagli. Scuole (con appuntamenti a partire da novembre) e famiglie (ogni prima domenica del mese dal prossimo dicembre), sono difatti i principali destinatari di questa stagione ricchissima e ampliata da “sQuole” di teatro che intendono formare non attori ma spettatori professionisti e professionali.

GLI SPETTACOLI IN CARTELLONE:

Il titolo del primo spettacolo in programma è emblematico: Lorenzo Milani (17/18 novembre). Nuovissima produzione della Bottega degli Apocrinando-e-maila-sconcerto-3-300dpifi, dedicata al priore di Barbiana, inventore di un nuovo radicalissimo modo di concepire la Scuola e l’insegnamento. Inaugura la sezione dedicata alle Medie Superiori che il Garibaldi intitola Ribellarsi è Giusto: ricognizione di quell’attitudine propria della giovinezza che rinnova il mondo e che oggi, talvolta, sembra svanita. Sulla stessa linea si incontreranno la ribellione politica della rivoluzionaria napoletana Eleonora de Fonseca Pimentel (13 dicembre), la rivolta interiore di Else (12/13 gennaio), quella durissima contro la droga di Stasera sono in vena (8 febbraio) e quella attualissima di un operaio dell’Ilva, raccontata dal Crest di Taranto con Capa Tosta (21 marzo).

La magnifica spregiudicatezza dell’infanzia guida le scelte destinate ai più piccoli che partono dalle acrobazie circensi di Nando e Maila (4/5 dicembre), per approdare a una delle produzioni più apprezzate di quest’ultima stagione: Ahia! (2/3 aprile), diretta da Damiano Nirchio. Opera stracci di Koreja (6 gennaio) per festeggiare l’epifania. Quindi un focus sul sorprendente rapporto fra teatro ed handicap. A rappresentarli: foto_voglio-la-luna_02l’esito di Incontra, progetto di formazione de La luna nel pozzo di Ostuni (4 febbraio), il Diario di un brutto anatroccolo (5/6 febbraio) “danzato” da Factory e il bellissimo Voglio la luna (7 febbraio), premio Scenario Infanzia e premio Eolo, del Teatro Pirata di Jesi. A rinnovare l’appuntamento con il teatro di figura, Secondo Pinocchio (febbraio) dei burattinai Burambò e poi una Regina delle nevidi Armamaxa (5/6 marzo) che, in bellezza per le orecchie sapienti, associa alla famosissima storia di Andersen le travolgenti musiche dei Led Zeppelin. Quindi un omaggio alla grande danza: a vent’anni dal suo travolgente debutto, torna lo struggente Romanzo d’Infanzia (8 marzo), con Antonella Bertoni e Michele Abbondanza.

L’offerta formativa destinata alle scuole, composta in collaborazione con Kuziba teatro e Rossana Farinati, prevede per le Superiori uno studio intorno all’Antigone (meglio sarebbe dire alle Antigoni). Per i più piccoli ci sono: un laboratorio sul piacere segreto della lettura, un percorso di affiancamento didattico con gli attrezzi del teatro e un laboratorio sulla trasformazione e l’animazione della materia. In ultimo, agli insegnanti è destinato l’incontro con uno dei massimi esperti di Educazione al Teatro, Giorgio Testa, perché portare i ragazzi a teatro è un’opportunità da gestire con sapienza.

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 20 settembre 2016