Eccellenza, Hellas Taranto e Unione in campo sabato a Grottaglie

Sport // Scritto da Vito Troilo // 3 novembre 2016

Eccellenza, Hellas Taranto e Unione in campo sabato a Grottaglie

Gli azzurri alla ricerca di continuità. Caos a Barletta: esonerato Bitetto, respinte le dimissioni di De Santis

Insolito anticipo al sabato per l’Unione Calcio Bisceglie. La formazione azzurra di mister Gino Zinfollino affronterà l’Hellas Taranto sul rettangolo di gioco dello stadio “D’Amuri” di Grottaglie (inizio fissato per le ore 14:30).

Confronto tra due compagini che hanno in comune le difficoltà di adattamento a campi casalinghi differenti e che probabilmente anche per questo motivo sono riuscite a far meglio in trasferta: Sangirardi e compagni hanno conquistato fuori casa nove punti su dodici e peraltro sono reduci dalla prima affermazione interna (2-1 sulla Pro Italia Galatina a Terlizzi) mentre la squadra ionica, penultima in classifica, ha colto quattro dei cinque punti nelle gare esterne.

L’ottimo momento del fantasista Caprioli, decisivo domenica scorsa col calcio piazzato che ha consentito al team caro al presidente Enzo Pedone di imporsi sui salentini, è solo uno dei segnali positivi che il gruppo ha lanciato nelle ultime gare. L’ottavo posto in graduatoria, a braccetto col Barletta prossimo avversario nella semifinale di andata della fase regionale di Coppa Italia (si giocherà giovedì 10 novembre alle ore 14:30 sul sintetico del “San Pio” di Enziteto e in presenza di pubblico), è decisamente migliorabile. Nicola Di Pierro, Davide Ventura e bomber Vitale promettono scintille in fase avanzata. Non ci sarà, perché squalificato, l’esperto Sangirardi (in gol col Galatina). Gli avversari di turno non potranno disporre del centravanti Cantoro e del centrocampista Manzella, appiedati per un turno dal giudice sportivo al pari di mister Giovanni Renna.

Francesco Bitetto

Francesco Bitetto

BARLETTA, ESONERATO BITETTO
Secondo allenatore saltato in appena otto giornate di campionato: dopo Sergio La Cava, la società biancorossa ha dato il ben servito a Francesco Bitetto, ex trainer mai troppo rimpianto dell’Unione, che pure non ha risparmiato punzecchiature alla società azzurra che non lo aveva riconfermato in estate. La chiamata al capezzale di una nobile decaduta non ha evidentemente sortito l’effetto di valorizzare le qualità dell’allenatore che ha guidato, per poche settimane, anche il Bisceglie in Serie D.

Barletta è una piazza che non accetta l’Eccellenza e il cui ambientamento nella realtà del massimo campionato calcistico regionale è sempre più difficile, nonostante il gran lavoro di un direttore sportivo capace come Vincenzo De Santis, che presentando le dimissioni (respinte dal club) ha ancora una volta dimostrato di sapersi prendere la sua parte di responsabilità. E ora chi occuperà una delle panchine più bollenti del calcio pugliese?

Nella foto di Antonio Pedone il direttore sportivo Roberto Storelli e l’allenatore Gino Zinfollino

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 3 novembre 2016