VIDEO| Un passo fuori dalla notte, Raffaele Sollecito protagonista al Circolo Unione

Cultura // Scritto da Cristina Giovenale // 16 gennaio 2016

VIDEO| Un passo fuori dalla notte, Raffaele Sollecito protagonista al Circolo Unione

Lo psicologo Ferrucci ha moderato l’incontro

In un’atmosfera distesa e familiare si è svolta la presentazione del libro Un passo fuori dalla notte (edito Longanesi) di Raffaele Sollecito, venerdì 15 gennaio, nella sala Di Gregorio del Circolo Unione. A moderare l’incontro e a presentare Sollecito al pubblico biscegliese, lo psicologo Gianni Ferrucci; l’attrice Lella Mastrapasqua nel corso della serata ha letto alcuni estratti del libro.

La platea del Circolo Unione

La platea del Circolo Unione

«Nel mio libro racconto ciò che mi è successo, una storia ricca di contraddizioni in cui un ragazzo di 23 anni ha dovuto affrontare una vicenda più grande di lui; ho provato le carceri di massima sicurezza, all’inizio della vicenda sono stato in isolamento per due settimane senza poter parlare con un avvocato o con qualcuno della mia famiglia, ero completamente solo. Per avere idea di che cosa accadesse fuori dalla cella, mi era d’aiuto un termometro, almeno da poter conoscere la temperatura esterna. 

In otto anni di processi e inchieste mi sono stati sequestrati dalle forze dell’ordine quattro computer, a tre dei quali sono stati bruciati gli hard disk, per fare ciò ci vuole un certo ingegno. Non sarei sopravvissuto, se non avessi avuto al mio fianco in tutti questi anni la mia famiglia, in particolar modo mio padre. Altre persone che vivono vicende simili soccombono, fisicamente o mentalmente, ad oggi io e la mia famiglia cerchiamo di recuperare la serenità; io sono lo stesso Raffaele di otto anni fa, solo che mi conosco di più, sto cercando di recuperare la mia vita e sto cercando di farlo facendomi conoscere come persona nella vita sociale e non» si è raccontato così Raffaele Sollecito.

"Un passo fuori dalla notte" è il primo libro di Raffaele Sollecito

“Un passo fuori dalla notte” è il primo libro di Raffaele Sollecito

«L’aspetto psicologico dell’excursus di Raffaele si può sintetizzare nel sentimento del pregiudizio, nel giudicare gli altri senza conoscere la loro storia e i loro pensieri; nella nostra società e mentalità meridionale giudicare molto spesso è legato al concetto di etichettare, al dare soprannomi  alle famiglie e nomignoli ai lavori svolti. Il ruolo della famiglia è determinante, deve restare unita quando le cose vanno male, nel caso di Raffaele la figura del padre Francesco è stata assolutamente centrale» ha fatto il punto lo psicologo Ferrucci.

VIDEO | Intervista a Raffaele Sollecito

Intervista: Cristina Giovenale
Riprese e montaggio: Giacomo Alberto Dell’Olio

Cristina Giovenale

Chi è Cristina Giovenale

Giornalista pubblicista dal 2009, laureata con lode in Filologia Moderna collabora con Biscegliendiretta dal 2006. Ha lavorato come giornalista per l'ATS-agenzia telegrafica Svizzera e per l'ufficio stampa dell'ambasciata d'Italia a Berna. Ha anche collaborato con il Corriere del Mezzogiorno, dorso pugliese del Corriere della sera.




Cultura // Scritto da Cristina Giovenale // 16 gennaio 2016