Due riconoscimenti per la Compagnia dei Teatranti

Cultura // Scritto da Vito Troilo // 10 settembre 2016

Due riconoscimenti per la Compagnia dei Teatranti

Fra ottobre e novembre, al Teatro Impero di Trani, la nona edizione di “Scene in… comune”

La Compagnia dei Teatranti ha conquistato due prestigiosi riconoscimenti in terra calabrese. Domenica 4 settembre, presso la Piazza d’Armi del Castello Ducale di Corigliano Calabro, nel cosentino, si sono tenute le premiazioni della seconda edizione del Festival nazionale teatrale Fita Cosenza “Premio Ausonia per il teatro amatoriale” e de “La Portella 2016”, contest regia teatrale: le manifestazioni si erano svolte rispettivamente nel mese di luglio a Schiavonea di Corigliano Calabro e in agosto a Oriolo.

Lo spettacolo Rumors di Neil Simon, tradotto da Maria Teresa Petruzzi, ha conseguito il premio facebook assegnato dai voti del pubblico del web che assistito alle rappresentazioni in concorso al premio Ausonia e ha ricevuto una menzione speciale della giuria che ha riconosciuto le capacità dei nove attori impegnati. Il regista Enzo Matichecchia ha ricevuto il riconoscimento per la migliore gestione dello spazio scenico al premio regia “La Portella”.

Nel mese di ottobre partirà la nona edizione della rassegna “Scene in… comune” sul palcoscenico del Teatro Impero di Trani. Primo spettacolo, venerdì 14, “La fortuna con l’effe maiuscola” della Compagnia Teatrale Belvedere di San Giorgio Jonico, cui seguirà, venerdì 28, “Taxi a due piazze” a cura della compagnia Il cassetto nel sogno di Pomezia. Venerdì 11 novembre sarà la volta de “La Cattedrale”, rappresentato dalla Compagnia Teatrale Costellazione di Formia: chiusura il 25 novembre con “Questi figli amatissimi” della compagnia La Cricca di Taranto.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Cultura // Scritto da Vito Troilo // 10 settembre 2016