DON UVA-REAL SANNICANDRO 2-0 | Esordio vittorioso per i biancogialli in campionato

Sport // Scritto da Donatella Todisco // 20 novembre 2015

DON UVA-REAL SANNICANDRO 2-0 | Esordio vittorioso per i biancogialli in campionato


Buon debutto per il Don Uva alla prima prova del campionato di Terza categoria. I biancogialli superano il Real Sannicandro con il risultato di 2-0. Il match si decide grazie alle reti nel secondo tempo di Davide Troilo e del capitano Emanuele Troilo

Don Uva Bisceglie-Real Sannicandro 2-0

Don Uva Bisceglie: Panunzio, Colangelo,Di Liddo, De Cillis, Tortora, Matteo Pedone, Alessandro Sinigaglia, Davide Troilo, La Rocca, Emanuele Troilo, Mastrapasqua. A disposizione: Giulio Pedone, Pietro Pedone, Simone, Dell’Olio, Sergio Sinigaglia, Papagni, Montrone. Allenatore: Filippo Mastroviti.
Real Sannicandro: Scalera, Domenico Baccellieri, Colatorti, Chimienti, Domenico Baccellieri, Cvilo, Silecchia, Gaetano Giammarella, Gravina, Mastrandrea, Racanelli. A disposizione: D’Acciò, Sannicandro, Sansiviero, Alessandro Giammarella, Lampignano, Novielli, Schiraldi. Allenatore: Domenico Birardi.
Reti: 80° Davide Troilo, 93° Emanuele Troilo.

E’ partita con una vittoria la nuova era del Don Uva, che dopo sedici anni è tornato a disputare un campionato dilettantistico con la squadra senior. La formazione biscegliese si è imposta sul campo privato “Don Uva”, nel match valido per la prima giornata del campionato di Terza categoria, girone A, contro il Real Sannicandro con il risultato di 2-0.

Festa, grande entusiasmo e vittoria in campo sono stati gli ingredienti che hanno caratterizzato la storica giornata della società calcistica, presieduta da Silvestro Carbotti. Sugli spalti erano presenti quasi 200 spettatori: lo staff dirigenziale, le vecchie glorie del Don Uva, tra cui Mauro Biscaro e Mino Di Corrado, gli ospiti della Casa Divina Provvidenza, i volontari dell’AVO “Don Uva” e numerosi tifosi biancogialli che hanno incitato e sostenuto la squadra dal primo all’ultimo istante della partita.

Prima dell’incontro di calcio è stato osservato un minuto di silenzio per le vittime di Parigi. Inoltre il capitano biancogiallo Emanuele Troilo ha consegnato al capitano avversario il gagliardetto della società biscegliese, un libretto sulla vita e sulle opere di Don Uva e un portachiavi raffigurante la sua immagine.

L’inizio di gara è stato sottotono per il Don Uva, che ha risentito dell’importanza dell’esordio in campionato. Il Real Sannicandro, composto da giovani calciatori, si è disposto bene in campo, mettendo in difficoltà la formazione biscegliese con un buon possesso palla. La prima vera occasione da gol è arrivata al 25° su cross di Cosimo Mastrapasqua dalla fascia sinistra, ma l’under Alessandro Sinigaglia ha calciato alto sulla traversa. Al 38° gli ospiti hanno replicato, colpendo la traversa della porta biscegliese, sugli sviluppi di un calcio di punizione. Il primo tempo è terminato in parità con il risultato di 0-0.

Nella ripresa mister Filippo Mastroviti ha ridisegnato la squadra, passando dal modulo del 4-4-2 al 4-3-3. Il tecnico biancogiallo ha sostituito l’attaccante Roberto La Rocca con il centrocampista Antonio Simone, che è stato espulso per somma di cartellini gialli nelle prime battute del secondo tempo, lasciando la squadra in dieci uomini. Nonostante l’inferiorità numerica, il Don Uva si è rivelato più propositivo e concreto rispetto al primo tempo, mettendo in difficoltà gli avversari. All’80° l’under Davide Troilo ha sfoderato un esemplare cucchiaio, con cui ha portato in vantaggio la formazione biancogialla. Il giocatore biscegliese ha dedicato il gol a don Pasquale Quercia, cappellano della basilica e punto di riferimento per l’intera squadra. La formazione biscegliese ha continuato a imporre il proprio gioco e nel recupero, a pochi secondi dal termine, ha trovato il raddoppio grazie a un contropiede con Emanuele Troilo. Il capitano biancogiallo ha calciato in rete, battendo il portiere ospite, ma è stato travolto da un difensore avversario, rimediando una frattura scomposta ed esposta del dito indice della mano sinistra.

Al termine della partita la festa è stata rovinata in parte a causa dell’infortunio del capitano e anima della squadra Emanuele Troilo, in occasione del gol. Durante il terzo tempo tutti i giocatori e gli spettatori hanno festeggiato la vittoria con gli ospiti della Casa Divina Provvidenza, degustando i prodotti tipici biscegliesi.

Domenica 22 novembre il Don Uva affronterà in trasferta, nel match valido per la seconda giornata di campionato, la Grumese 1919. Calcio d’inizio previsto per le ore 14:30.





Sport // Scritto da Donatella Todisco // 20 novembre 2015