Domenica 24 maggio screening gratuito per le malattie della tiroide

Attualità // Scritto da Alessia La Notte // 21 maggio 2015

Domenica 24 maggio screening gratuito per le malattie della tiroide


Iniziativa di prevenzione sanitaria rivolta alla cittadinanza, con ecografie e controlli medici, nella settimana della Giornata mondiale della tiroide

Bisceglie si riconferma sensibile alla tematica di prevenzione delle malattie della tiroide.

In occasione della Giornata mondiale della tiroide che ricorre dal 18 al 25 maggio, domenica 24 è in programma un’intera mattinata di screening.

La locandina della Giornata di prevenzione sanitaria

La locandina della Giornata di prevenzione sanitaria

A partire dalle ore 8:30 fino alle 13:30, presso il parco della Misericordia in piazza Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, medici endocrinologi ed ecografisti, senza richiesta di prenotazione, saranno a disposizione della cittadinanza per effettuare esami. Sarà possibile eseguire anche densitometrie ossee gratuite grazie alla presenza di medici dell’Arges.

L’iniziativa è organizzata da Andrea Dell’olio, medico dell’Unità Operativa di radiologia del presidio ospedaliero di Bisceglie, da Maura Rosco, medico del DDS n.5 dell’Asl bat e da Tommaso Fontana, primario dell’Unità Operativa di malattie infettive del presidio ospedaliero di Bisceglie, con la partnership della Croce Rossa Italiana, del comune di Bisceglie, del Centro Studi Biscegliese, dell’ASL BAT e dellla cattedra di endocrinologia dell’università degli studi di Bari Aldo Moro e i volontari dell’O.E.R.

L’intento è di sensibilizzare l’opinione pubblica e il mondo scientifico sulle crescenti problematiche relative alla tiroide, con un particolare riguardo verso l’azione preventiva della iodoprofilassi.

Tumore (con trend è in crescita), ipotiroidismo e ipertiroidismo, gozzo (aumento volume) e tiroidite (infiammazione) sono le numerose patologie legate alla tiroide di cui, in Italia, ne soffrono 6 milioni di persone.

La causa della maggior parte di tali malattie risiede in una carenza nutrizionale di iodio, un micronutriente essenziale, contenuto negli ormoni tiroidei. E’ necessario che lo iodio sia sempre presente e in quantità adeguata nel nostro organismo: è per questo che la prevenzione delle malattie tiroidee si fa mangiando sano. «Poco sale ma iodato: la prevenzione della malattie della tiroide si fa mangiando sano» – è il “motto” per la giornata.

Alimenti quali pesci, crostacei e latte contengono grandi quantità di iodio, frutta e verdura ne sono relativamente poveri.

In due fasi della vita va aumentato l’apporto di iodio: durante la gravidanza con una quantità quasi doppia per permettere alla ghiandola di produrre il 50% in più di ormoni e nell’allattamento per assicurare una normale funzione della tiroide del neonato.




Attualità // Scritto da Alessia La Notte // 21 maggio 2015