DIRETTA | GELBISON-BISCEGLIE 1-1. CHE BEFFA, I NERAZZURRI PAGANO L’UNICO ERRORE DI TUTTA LA GARA

Sport // Scritto da Vito Troilo // 12 febbraio 2017

DIRETTA | GELBISON-BISCEGLIE 1-1. CHE BEFFA, I NERAZZURRI PAGANO L’UNICO ERRORE DI TUTTA LA GARA

La giornata del girone H di Serie D in tempo reale

SERIE D- girone H
23ª giornata (ore 14:30)
Cynthia-Ciampino 4-2
Gelbison-Bisceglie 1-1
Potenza-Nocerina 2-1
San Severo-Francavilla 1-1
Trastevere-Herculaneum 1-0
Manfredonia-Anzio [ore 15:00] 2-2
Nardò-Madrepietra Apricena [ore 15:00] 3-0
Vultur Rionero-Picerno [ore 15:00] 1-0
Gravina-Agropoli [ore 15:30] 4-0

CLASSIFICA aggiornata in tempo reale
Trastevere 53 Nocerina 46 Bisceglie (-2) 44 Gravina, Nardò 41 Gelbison 39 Francavilla in Sinni, Manfredonia 32 Anzio 30 Potenza, Vultur Rionero 28 Picerno, Herculaneum, San Severo 26 Agropoli (-2) 20 Madrepietra Apricena (-1), Ciampino, Cynthia 16.

Gelbison-Bisceglie 1-1

Gelbison (modulo di gioco 4-3-1-2): D’Agostino, Schiavino (dal 76° Cammarota), D’Orsi, Manzillo (dal 79° Falco), De Feo, Giordano, Ferraioli, Passaro, Cappiello (dall’85° Di Fraia), Maggio, Mejri. Allenatore: Alfonso Pepe. A disposizione: Esposito, Iuliano, Maffongelli, Vasca, Perillo, Liguori.
Bisceglie (modulo di gioco 4-4-2): Di Franco, Delvino, Raucci, Diop, Petta, D’Aiello, Partipilo (dal 71° Cerone), Risolo (dall’87° Cioffi), Lattanzio, Montinaro, Montaldi. Allenatore: Nicola Ragno. A disposizione: Testa, Biancola, Pistola, Miale, Petitti, Vaccaro, Moccia.
Terna arbitrale: Testi di Livorno (Valente di Roma, Laganà di Carrara).
Reti: 57° Montaldi, 84° Cappiello.
Note: spettatori 400, una cinquantina dei quali provenienti da Bisceglie. Calcio d’angolo: 7-5. Ammoniti: Diop, D’Orsi, Delvino, Ferraioli. Espulso per proteste l’allenatore della Gelbison Pepe all’85°.

TRASTEVERE IMPLACABILE – I capitolini hanno superato 1-0 l’Herculaneum, allungando a +7 sulla Nocerina e a +9 sui nerazzurri. Turno molto favorevole alla formazione di mister Gardini.

RISULTATO FINALE – La rete di Cappiello ha impedito al Bisceglie di riagganciare al secondo posto in classifica la Nocerina, sconfitta di misura a Potenza. Il team stellato, dopo aver sbloccato il punteggio grazie al top scorer del girone H Anibal Montaldi, non è riuscito a chiudere i conti e ha pagato a carissimo prezzo l’unica sbavatura commessa in tutta la partita.

94° – Ultime chances per i nerazzurri. Calcio piazzato di Cerone respinto coi pugni da D’Agostino.

92° – Mira sbagliata da Raucci. Tiro alto.

92° – Si perde tempo. Giordano è a terra. Necessario un recupero extra.

91° – Si continua a giocare. Quarto corner per il Bisceglie sul quale Andrea Petta ha colpito di testa: tentativo deviato da un calciatore della Gelbison. Di nuovo dalla bandierina.

90° – Quattro minuti di recupero.

90° – L’auspicio è che il recupero sia lungo. Il Bisceglie deve provare a tutti i costi a riprendersi una vittoria che peraltro merita.

89° – Svarione di Delvino (retropassaggio corto) e tiro di prima intenzione di De Feo fuori bersaglio.

88° – Cartellino giallo all’indirizzo di Ferraioli. Brutta entrata su Diop.

87° – Mauro Cioffi ha preso il posto di Andrea Risolo. Bisceglie con tre punte di ruolo in campo.

86° – La gara non è finita. Bisogna mantenere i nervi saldi. Settimo tiro d’angolo per la squadra di casa.

85° – Di Fraia ha intanto rilevato l’autore del pari Cappiello.

85° – Espulso l’allenatore di casa Alfonso Pepe.

84° – Clamoroso errore difensivo dei nerazzurri: assist di Ferriaioli per Cappiello che si è presentato davanti a Di Franco trafiggendo l’incolpevole portiere ospite. Gelbison-Bisceglie 1-1!

84° – GOL GELBISON!

83° – Pallone recuperato dai nerazzurri che sono ripartiti di rimessa con Raucci il cui filtrante verso Lattanzio ha liberato l’attaccante per la conclusione a rete: sinistro deviato dal portiere di casa.

82° – Sesto calcio d’angolo in favore della Gelbison.

81° – Tiro debole di Matteo Montinaro neutralizzato da D’Agostino.

80° – Dieci minuti eccetto recupero ancora da giocare. Il Bisceglie vuole pungere in contropiede.

79° – Secondo avvicendamento per il team di casa. Fuori Manzillo, dentro Falco.

78° – Sinistro alto di Lattanzio sugli sviluppi del calcio d’angolo.

POTENZA-NOCERINA 2-1! Risultato ribaltato nel giro di cinque minuti!

77° – Azione ostinata di Montinaro. Terzo corner per il Bisceglie.

76° – Primo cambio per i rossoblù di casa: Cammarota ha rilevato Schiavino.

75° – Ultimi quindici minuti più recupero al “Morra”: il Bisceglie ha trovato il gol grazie a un’intuizione del capitano Riccardo Lattanzio sfruttata nel migliore dei modi da bomber Montaldi. Un vantaggio prezioso da custodire fino al triplice fischio per uscire vincenti dal campo della Gelbison.

74° – La speranza, a questo punto, è che giungano novità piacevoli anche da Roma…

72° – PAREGGIO DEL POTENZA CON LA NOCERINA. Notizia molto importante per la classifica dei nerazzurri!

71° – Non è accaduto nulla rilevante. Dentro Federico Cerone al posto di uno stanchissimo Anthony Partipilo.

70° – Reazione dei campani: quinto calcio d’angolo.

69° – Mister Ragno, al pari del suo collega Pepe, ha tre sostituzioni a disposizione. Non è escluso l’utilizzo di Mauro Cioffi in attacco.

68° – Innocuo colpo di tacco del centrale De Feo. Pallone sul fondo.

67° – Quarto corner per la Gelbison.

66° – Prosegue la fase di riscaldamento per molti panchinari su entrambi i fronti.

65° – Il Bisceglie tiene palla. Importante rifiatare in questa fase del confronto, dopo aver speso molte energie per sbloccare il risultato.

63° – Break di Partipilo nuovamente fermato da Giordano. Il Bisceglie insiste ma non riesce ad affondare il colpo.

62° – Palla recuperata dagli ospiti e contropiede chiuso male: palla troppo lunga da Partipilo verso Lattanzio.

61° – Secondo ammonito fra gli ospiti: Fabio Delvino. Calcio piazzato dalla trequarti per la squadra di casa.

60° – Incursione di Raucci, immarcabile sul versante sinistro del fronte offensivo stellato. Gelbison in grande difficoltà, è il momento giusto per colpire ancora.

59° – Trovato il gol dell’1-0 i nerazzurri hanno già in mente di cercare il raddoppio. La Gelbison a questo punto dovrà per forza scoprirsi.

58° – Ci ha provato subito Montinaro ma questa volta i difensori della formazione cilentana se la sono cavata.

57° – Vantaggio nerazzurro col capocannoniere Anibal Montaldi! Traversone di Lattanzio a scavalcare il portiere di casa e tap-in del bomber, pronto sul secondo palo. Gelbison-Bisceglie 0-1!

57° – GOL BISCEGLIE!

55° – Gli stellati non demordono: vogliono la vittoria. Il pubblico biscegliese comprende le motivazioni della squadra e la sostiene con grande passione.

54° – Funziona, per il momento, la tattica del raddoppio sistematico su Anthony Partipilo appena il fantasista barese entra in possesso di palla.

52° – Destro di Montinaro respinto da De Feo su rimessa con le mani di Raucci.

51° – Primi cartellini gialli di una gara sostanzialmente corretta: ammoniti Diop e D’Orsi per reciproche scorrettezze.

50° – Non è accaduto assolutamente nulla nei primi cinque minuti della seconda frazione.

48° – Bisceglie sempre più intraprendente della Gelbison ma il punteggio è ancora bloccato sullo zero a zero.

46° – Nessuna sostituzione.

Ore 15:35 – Riprende la partita a Vallo della Lucania.

Ore 15:25 – Si gioca sui campi in cui le gare hanno avuto inizio alle ore 15:00. Fra poco il fischio d’avvio di Gravina-Agropoli.

49° – Capovolgimento di fronte: azione prolungata dei nerazzurri, fin troppo. Duplice fischio: 0-0 al “Morra” tra Gelbison e Bisceglie.

48° – La Gelbison chiuderà in attacco una prima frazione trascorsa quasi interamente in fase di contenimento.

47° – Spunto di Maggio: rovesciata bloccata da Di Franco.

45° – Si giocherà per altri quattro minuti.

45° – Ritmi non elevati nel corso del primo tempo. Ci vorrà un cambio di passo nella ripresa.

44° – Il Bisceglie fa la partita, con alte percentuali di possesso palla. Manca la concretezza negli ultimi venti metri.

42° – Gara tutt’altro che facile, lo si sapeva. I campani, molto ordinati, non concedono nulla su un campo praticabile ma di ridotte dimensioni.

41° – Il vantaggio del Trastevere col “solito” Tajarol è un’altra doccia fredda per i sostenitori biscegliesi.

40° – I nerazzurri provano ancora a sfondare sul centro. Palla in area per Montaldi che però non è riuscito a servire un compagno.

39° – L’impressione è che sarà indispensabile alzare ulteriormente i ritmi per venire a capo dell’arcigna Gelbison, molto corta specie tra linea difensiva e centrocampo.

38° – Il Bisceglie ha sfruttato poco, finora, le corsie esterne.

37° – Proiezione offensiva innocua di Ferraioli: traversone respinto da un attento Petta.

36° – La Gelbison ha provato ad alzare il baricentro di qualche metro per non soffrire oltremodo il possesso palla dei nerazzurri, pronti a verticalizzare per vie centrali.

35° – Senza esito il tiro dalla bandierina per il collettivo di mister Alfonso Pepe.

34° – Terzo calcio d’angolo per la Gelbison.

33° – Buono spunto di Delvino sull’out destro: chiusura di D’Orsi su Montaldi.

32° – Tiro da dimenticare di Maggio. Pallone fuori e non di poco.

31° – Ottimo lavoro di Diop (oltre che dei centrali difensivi nerazzurri) sul temuto Passaro, che non riesce a dialogare con le punte rossoblù.

30° – Conclusione abbondantemente a lato di Riccardo Lattanzio.

29° – Le due squadre sono ben disposte in campo e si confrontano a viso aperto. La Gelbison non è certo rinunciataria pur se non riesce a pungere.

28° – Il gioco non è ancora ripreso. Bisognerà recuperare almeno due minuti. I due calciatori del team campano si sono ristabiliti.

27° – Sugli sviluppi dell’azione sono rimasti a terra il portiere di casa D’Agostino e il terzino destro Schiavino. Problemi per il numero uno della Gelbison.

26° – Nulla di fatto sul calcio da fermo.

25° – Punizione per il Bisceglie da una buona posizione. Sulla palla Riccardo Lattanzio.

24° – Bella partita, favorita da un terreno di gioco in sintetico sul quale i nerazzurri possono far valere le indubbie qualità tecniche.

22° – Nocerina in vantaggio a Potenza grazie al calcio di rigore realizzato da Cacace.

20° – Lungo possesso palla del Bisceglie.

18° – Ritmi leggermente calati rispetto al primo quarto d’ora.

17° – Secondo tiro d’angolo per la squadra di casa.

15° – Sugli sviluppi del corner tiro di Raucci bloccato dall’estremo di casa.

14° – La compagine viaggiante insiste: ancora un calcio d’angolo.

12° – Bisceglie ancora vicino al gol: bravo D’Agostino su D’Aiello, che ha cercato la soluzione di piede.

11° – Colpo di testa del centravanti Maggio su spiovente di Manzillo. Palla a lato.

10° – Replica della Gelbison, che guadagna il primo tiro dalla bandierina.

9° – Sul corner di Partipilo inzuccata di Rocco D’Aiello. Palla alta oltre la traversa.

8° – Calcio piazzato per i nerazzurri. Ci ha provato Partipilo ma il suo tiro è stato deviato in calcio d’angolo.

7° – Buon approccio alla gara del Bisceglie, cui peraltro non sarebbe di alcuna utilità anche un pareggio.

6° – Il Bisceglie insiste: Lattanzio pescato in posizione irregolare.

5° – Tentativo di Partipilo da fuori area: conclusione respinta da De Feo.

4° – Ritmi tutto sommato piuttosto bassi sul piccolo rettangolo di gioco dell’impianto di Vallo della Lucania.

3° – Contrasto fra Ousmane Diop e Passaro. Resta a terra il centrocampista nerazzurro.

2° – La Gelbison, che ha costruito buona parte delle sue fortune tra le mura amiche, proverà a fermare il collettivo stellato.

1° – Nerazzurri subito intraprendenti. Possesso palla del team caro al presidente Nicola Canonico, deciso a far sua la gara.

Ore 14:33 – In leggero ritardo, è tutto pronto per l’inizio della sfida.

Ore 14:20 – Spicca la decisione del trainer nerazzurro di utilizzare Andrea Risolo piuttosto che Federico Cerone.

Ore 14:15  – Bisceglie in campo con Di Franco tra i pali, Delvino e Raucci esterni difensivi, Petta e D’Aiello centrali, il recuperato Diop mediano insieme a Risolo con Partipilo e Montinaro ai lati e in attacco la coppia Montaldi-Lattanzio.

Ore 14:10 – La squadra cilentana non potrà contare sul centrocampista Lordi (giunto a stagione in corso dalla Vultur Rionero), squalificato.

Ore 14:05 – Fra pochi istanti le formazioni saranno disponibili in tribuna stampa.

Ore 14:00 – Il Bisceglie vuole altri tre punti. Non sarà facilissimo piegare la Gelbison sul terreno del “Morra” di Vallo della Lucania. Prevista la presenza di oltre cinquanta sostenitori nerazzurri al seguito della compagine di mister Nicola Ragno.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 12 febbraio 2017