DIRETTA | BISCEGLIE-ALBALONGA 0-0. ARBITRAGGIO CONTESTATISSIMO: UN GOL ANNULLATO DUE RIGORI RECLAMATI DAI NERAZZURRI

Sport // Scritto da Vito Troilo // 1 marzo 2017

DIRETTA | BISCEGLIE-ALBALONGA 0-0. ARBITRAGGIO CONTESTATISSIMO: UN GOL ANNULLATO DUE RIGORI RECLAMATI DAI NERAZZURRI

La semifinale d’andata di Coppa Italia in tempo reale dal “Gustavo Ventura”

È consigliato ricaricare la pagina per visualizzare gli aggiornamenti

COPPA ITALIA di Serie D
Semifinali
Bisceglie-Albalonga 0-0
Darfo Boario-Chieri 0-1

BISCEGLIE-ALBALONGA 0-0

Bisceglie:
 Di Franco, Delvino, Raucci, Diop, Petta, D’Aiello, Partipilo, Risolo, Lattanzio, Montinaro (dal 79° Cioffi), Montaldi. Allenatore: Nicola Ragno. A disposizione: Testa, Posillipo, Miale, Pistola, Vaccaro, Preziosa, Cerone, Moccia.
Albalonga: Galluoccio, Albanese, Succi, Traditi, Martinelli, Panini, La Terra (dal 68° De Santis), Giannone, Magliocchetti, Gurma, Pintori (dall’83° Tamburlani). Allenatore: Roberto Chiappara. A disposizione: Faiella, Tomassetti, Bernardi, Baldinelli, Macciocchi, Trincia, Vaccaro.
Terna arbitrale: Bitonti di Bologna (Battista di Torre del Greco, D’Apice di Castellammare di Stabia).
Note: giornata nuvolosa, terreno in discrete condizioni. Spettatori 1000. Ammoniti: Petta, Giannone, Succi. Calci d’angolo 11-5.

Triplice fischio di Bitonti, protagonista negativo di una partita comunque non eccezionale. Il gol di Anibal Montaldi, non convalidato per un fallo parso inesistente dell’attaccante nerazzurro ai danni di Martinelli, è solo l’episodio più appariscente di una direzione disastrosa. Il Bisceglie può recriminare per la mancata concessione di due rigori piuttosto netti nel giro di pochi secondi. Mercoledì 29, sul campo di Albano Laziale, si deciderà quale delle due compagini accederà alla finalissima di Coppa Italia.

93° – Ancora un minuto ma il Bisceglie sembra non averne più.

92° – L’Albalonga guadagna tempo prezioso e metri di campo.

90° – Ci saranno quattro minuti di recupero.

89° – Undicesimo calcio d’angolo, uscita di Galluoccio che blocca la palla in presa alta.

87° – Resta ancora pochissimo agli stellati per evitare uno zero a zero che, pur lasciando apertissimo il discorso qualificazione, non renderebbe giustizia al tipo di prestazione profusa sul rettangolo di gioco.

86° – Decimo corner per i padroni di casa. Uscita a vuoto (l’ennesima) di Galluoccio sul cross di Partipilo e incornata di Rocco D’Aiello fuori bersaglio.

86° – Ultime possibilità per un Bisceglie generoso che, pur non avendo offerto la prova migliore avrebbe meritato almeno di trovarsi almeno in vantaggio di una rete.

85° – Quinto corner in favore degli ospiti. Conclusione senza pretese di De Santis, altissima.

84° – Due episodi contestatissimi in rapida successione: prima Lattanzio è stato fermato con le cattive da Martinelli a pochi passi dalla porta ma il pessimo Bitonti ha concesso solo un calcio d’angolo, sugli sviluppi del quale un calciatore ospite ha toccato piuttosto visibilmente il pallone addirittura con entrambe le mani ma il direttore di gara non ha ravvisato gli estremi per il penalty.

83° – Secondo avvicendamenti tra gli ospiti: Tamburlani al posto di Pintori. L’Albalonga si copre.

82° – Cioffi si è piazzato a fianco di Montaldi mentre Lattanzio è leggermente arretrato nella posizione che era precedentemente occupata da Montinaro.

81° – Senza esito il tiro dalla bandierina conseguente. Ripartenza dell’Albalonga che guadagna un dubbio corner che non ha sortito alcun effetto.

80° – Incredibile chance per il Bisceglie con Lattanzio che con un pallonetto ha superato il portiere. Giannone, nel tentativo di salvare, ha mandato il pallone contro l’incrocio dei pali e quindi fuori dal campo…

79° – Cioffi prende proprio il posto di Montinaro, che ha speso molto disputando un’ottima gara.

77° – Pronto a fare il suo ingresso in campo Mauro Cioffi. Gioco intanto fermo: crampi per Montinaro.

74° – L’Albalonga sale, guadagnando tempo prezioso.

72° – I minuti continuano a passare col Bisceglie che non ha ancora effettuato alcun cambio.

71° – Cartellino giallo mostrato a Succi. L’arbitraggio di Bitonti, già di bassissima caratura, è stato macchiato dalla decisione di annullare a Montaldi un gol regolare.

70° – Ultimo scorcio di una gara che i nerazzurri devono provare a vincere.

69° – Gurma si lascia cadere in area biscegliese piuttosto grossolanamente ma l’arbitro lo grazia non ammonendolo.

68° – Prima sostituzione: La Terra lascia il posto a De Santis.

67° – Due traversoni consecutivi nell’area laziale senza esito.

66° – Montinaro soffia palla a Panini e serve Montaldi il cui destro è stato respinto coi piedi da Galluoccio in angolo.

64° – Traversone di Giannone fuori misura. La squadra di Chiappara, in ogni caso, respira dopo diversi minuti di affanno.

64° – Punizione per gli ospiti. Fallo, molto contestato, di Raucci su Magliocchetti. Proteste nerazzurre.

63° – L’Albalonga ora soffre e arretra il baricentro.

62° – Senza esito il settimo tiro dalla bandierina per la formazione di Ragno.

61° – Galluoccio si supera su Lattanzio che col destro aveva indirizzato la palla all’incrocio… Ancora corner.

61° – I nerazzurri insistono e guadagnano il sesto angolo.

60° – Episodio molto ma molto dubbio. Rimessa con le mani di Raucci, palla dentro verso Montinaro che con un pallonetto ha superato Galluoccio: Montaldi si è avventato sul pallone mettendolo in rete ma l’arbitro, su segnalazione dell’assistente, non ha convalidato il gol per un fallo parso inesistente su Martinelli.

60° – GOL ANNULLATO AL BISCEGLIE!

58° – Manovra abulica del team di casa. Cross alle stelle di Partipilo.

56° – Il Bisceglie non riesce a sfondare. Inevitabile ricorrere a qualche cambio per tentare altre soluzioni.

54° – Nulla di fatto sul corner.

54° – Malinteso nel pacchetto arretrato nerazzurro e terzo calcio d’angolo per l’Albalonga.

53° – Lungo possesso palla di Diop e compagni, chiuso da un cross sul quale Lattanzio si è avvitato colpendo di testa ma indirizzando la palla a lato della porta avversaria.

51° – Incornata di D’Aiello su traversone di Montinaro da calcio di punizione: pallone oltre la traversa.

49° – Cross telefonato di Montinaro, uscita dell’estremo ospite.

48° – Brutta entrata di Giannone su Montaldi: cartellino giallo e punizione dai 25 metri per il Bisceglie.

47° – Tentativo debole di Lattanzio. Facile per Galluoccio.

46° – Inizio più convinto del Bisceglie. Sinistro di Raucci sfilato fuori di un soffio dal cuore dell’area laziale.

Ore 15:33 – Sta per riprendere il gioco, con un leggero ritardo rispetto alla tabella di marcia.

Nell’altro confronto il Chieri è in vantaggio in trasferta sul campo del Darfo Boario.

Intervallo al “Gustavo Ventura”: 0-0 tra Bisceglie e Albalonga. Servirà un cambio di passo nella seconda parte del match.

45° – Ci sarà un minuto di recupero.

44° – Ancora un tiro dalla bandierina per i nerazzurri. Sull’ennesimo cross ancora un liscio degli ospiti non punito dalla squadra di casa.

44° – Cross di Montinaro, uscita a vuoto di Galluoccio, palla deviata in angolo.

43° – Volge al termine un primo tempo contrassegnato dalle difficoltà fisiche di una squadra che sembra affaticata, sempre che non abbia deciso di risparmiare energie per la ripresa.

42° – Una scossa dovrà provare a darla il Bisceglie. Fallaccio ai danni di Montaldi non sanzionato da Bitonti.

41° – Cresce l’insofferenza degli oltre mille del “Gustavo Ventura” (cresciuto il numero di spettatori sugli spalti) nei confronti dell’arbitro, la cui direzione non è certo impeccabile.

40° – Non è accaduto nulla sugli sviluppi del corner.

39° – Petta regala agli ospiti il secondo calcio d’angolo.

38° – Il tempo trascorre senza particolari sussulti. I ritmi sono più bassi del previsto.

36° – Tiro senza pretese di Magliocchetti, pallone fra le braccia di Di Franco.

35° – Trame biscegliesi prevedibili, al momento. Cross basso di Raucci, palla respinta dagli ospiti.

33° – L’Albalonga continua a lavorare bene senza palla, spesso raddoppiando i portatori nerazzurri.

32° -Mani di Succi e calcio di punizione dal vertice destro dell’area per il Bisceglie. Cross teso di Partipilo ma il pallone, a rientrare, sfila sul fondo senza che nessuno lo tocchi.

30° – Rapida incursione degli ospiti sull’out sinistro con la conclusione di Magliocchetti respinta da D’Aiello.

30° – Senza esito il terzo tiro dalla bandierina.

29° – Due calci d’angolo consecutivi per la squadra di casa.

28°  – Conclusione potente di Montinaro respinta coi pugni da Galluoccio in corner. I nerazzurri crescono.

26° – Il tema della gara è sempre lo stesso: il Bisceglie prova a proporsi, l’Albalonga chiude gli spazi facendo densità soprattutto a centrocampo grazie al sacrificio delle punte.

25° – Lungo lancio verso Montaldi che per un soffio non costringe Martinelli a combinare un vero e proprio pasticcio. Uscita in presa di Galluoccio.

23°  – L’Albalonga conferma di essere compagine solida e ben disposta sul rettangolo di gioco, pronta a ripartire e pungere coi suoi elementi migliori.

22° – Primo cartellino giallo della contesa: ammonito Petta per un intervento ai danni di Succi.

21° – Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina traversone di Albanese molto pericoloso ma nessun compagno è riuscito a intervenire sul pallone e l’azione è sfumata.

20° – Grande risposta di Di Franco sul destro diretto all’incrocio di Pintori. Corner per l’Albalonga.

19° – Calcio piazzato dai 25 metri per l’Albalonga. Sulla palla lo specialista Pintori.

18° – Confronto corretto ma spigoloso. Le due formazioni non si risparmiano in termini di agonismo nella zona centrale del campo.

16° – Delvino guadagna un calcio piazzato dalla tre quarti. Il Bisceglie alza il baricentro alla ricerca del gol del vantaggio.

15° – Botta di Risolo deviata da Succi. Primo calcio d’angolo del match, in favore degli stellati.

14° – Fase interlocutoria di una gara che non decolla. Entrata durissima di Martinelli su Montaldi. La panchina biscegliese chiede l’ammonizione del centrale dell’Albalonga.

11° – Traversone fuori di misura di Partipilo col sinistro dall’interno dell’area di rigore laziale.

9° – Sinistro telefonato di Pintori bloccato senza problemi da Di Franco.

8° – Contatto in area tra Lattnazio e Martinelli. Proteste del pubblico di casa. L’arbitro ha lasciato proseguire.

6° – Lungo lancio verso Partipilo anticipato da Galluoccio.

4 – La compagine laziale è disposta con un modulo 4-3-3.

3° – L’estremo ospite è costretto a uscire coi piedi per anticipare Partipilo lanciato a rete.

2° – Nerazzurri subito propositivi con un lunga ed elaborata azione. Palla dentro di Partipilo per Lattanzio, fermato da un raddoppio di marcatura. Sul proseguimento traversone di Delvino bloccato in presa alta da Galluoccio.

1° – Bisceglie in tenuta bianca con risvolti orizzontali neri e azzurri. L’Albalonga gioca con una divisa azzurra.

Tutto pronto per il fischio d’avvio della sfida.

Ore 14:30 – Il sole, timidamente, prova a far breccia tra le nuvole.

Ore 14:28 – Circa 700 gli spettatori sugli spalti dell’impianto di Carrara Salsello.

Ore 14:25 – Mister Nicola Ragno si affida ancora a Di Franco tra i pali, con Delvino (fresco di convocazione per la Viareggio Cup) e Raucci sulle corsie esterne, la coppia di centrali Petta-D’Aiello, Diop e Risolo in mezzo al campo, Partipilo a destra, Montinaro alle spalle del duo Lattanzio-Montaldi.

Ore 14:20 – Sugli spalti non il pubblico delle grandi occasioni ma comunque una discreta cornice di pubblico.

Ore 14:17 – La pioggia caduta, seppure a intermittenza, poco dopo mezzogiorno ha un po’ appesantito il terreno del “Gustavo Ventura”.

Ore 14:14 – «Adesso iniziano le gare della verità, voglio vedere il Ventura come una bolgia. Tutti allo stadio per scrivere ancora una volta la storia, quella che resta per sempre nei ricordi… Sono sereno per i ragazzi magnifici che abbiamo. Ci stanno regalando, insieme a tutto lo staff, una stagione importante» ha affermato il presidente Nicola Canonico nelle ore immediatamente precedenti alla gara.

Ore 14:12 – Il club nerazzurro ha chiamato la città a una mobilitazione, pur nella consapevolezza che giocare alle 14:30 di un giorno infrasettimanale inevitabilmente pone dei limiti all’accesso di buona parte del pubblico. In mattinata sono apparsi anche gli altoparlanti, a ulteriore testimonianza di quanto la società tenga a conquistare la competizione tricolore.

Ore 14:10 – Vincere, senza incassare gol. Le consegne non potrebbero essere più chiare. Il Bisceglie ha due compiti da svolgere nel match d’andata delle semifinali di Coppa Italia di Serie D con l’Albalonga. È necessaria una prova impeccabile, senza sbavature, per lanciare, a questo punto della stagione, un segnale importante anche a Trastevere e Nocerina: il tempo dei regali è finito.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 1 marzo 2017