DIAZ-TURI 3-3. Un pareggio acciuffato nel recupero che non riduce il rammarico. RISULTATI e classifica di C1

Sport // Scritto da Vito Troilo // 13 dicembre 2014

DIAZ-TURI 3-3. Un pareggio acciuffato nel recupero che non riduce il rammarico. RISULTATI e classifica di C1


Diaz Bisceglie-Turi 3-3

Diaz Bisceglie: Povia, Papagni, Preziosa, Di Pinto, Di Corrado, De Cillis, Palermo, Valente, Tortora, Di Leo, Salerno, Lavolpicella. Allenatore: Maurizio Di Pinto.
Turi: Romanazzi, Salamida, Lacarbonara, Dell’Aera, Cristiantiello, De Monacis, Malena, Colapietro, Lacatena, Tria, Spada. Allenatore: Michele De Tomaso.
Arbitri: Plotino di Foggia, Rafaschieri di Bari.
Reti: 4° Salamiuda, 22° Palermo, 35° Salamida, 41° Lacarbonara, 57° Di Pinto, 61° Palermo.
Note: spettatori 150. Ammoniti: Palermo, Valente, Salamida, Lavolpicella, Di Pinto.

La peggiore Diaz della stagione non è andata oltre il pareggio casalingo in rimonta col Turi in una partita condizionata dall’approccio troppo morbido dei biancorossi sul piano della concentrazione.

La formazione allenata da Maurizio Di Pinto ha concesso davvero troppo a un avversario meno attrezzato che ha dato il massimo sul parquet del PalaDolmen, accarezzando il sogno di poter conquistare tre punti preziosissimi per la lotta salvezza.

I giocatori biancorossi sono apparsi appesantiti sotto il profilo fisico e hanno commesso, in fase di impostazione del gioco, una serie di errori gratuiti che in alcune circostanze ha favorito le ripartenze della generosa compagine ospite. Una di queste disattenzioni ha permesso a Salamida, servito da Malena, di trafiggere Povia sbloccando a sorpresa il risultato dopo appena 4 minuti.

Maurizio Valente della Diaz

Maurizio Valente della Diaz

Il gol incassato non ha scosso i padroni di casa, improduttivi per gran parte della prima frazione di gioco e stranamente imprecisi nella circolazione di palla. Gigi Palermo ha pareggiato i conti a otto minuti dall’intervallo ma l’inaspettato black out di idee del team biscegliese è proseguito nella ripresa, prestando il fianco alle azioni di rimessa del Turi, che con una zampata di Salamida è tornato in vantaggio e con un contropiede concluso da Lacabonara si è portato sul clamoroso 1-3.

La Diaz ha avuto un sussulto d’orgoglio negli ultimi minuti di una sfida resa eccessivamente nervosa dalla cervellotica e incoerente direzione di gara del foggiano Plutino (quattro biscegliesi ammoniti, un evidente mani di Salamida in area di rigore non visto e diversi altri fischi dubbi contro i padroni di casa), accorciando le distanze con un tap-in di Giacomo Di Pinto (primo gol in C1 per il capitano) e impattando nel primo degli appena due minuti di recupero concessi (ce ne sarebbero voluti almeno cinque) con una puntata di Gigi Palermo, sfruttando al meglio l’utilizzo del quinto di movimento. Una reazione tardiva che è stata sufficiente a evitare la sconfitta interna ma non a spegnere il rammarico per l’opportunità sprecata: vincendo, i biancorossi sarebbero saliti al quinto posto in classifica.

Sarà necessario riflettere e trarre la lezione di quanto accaduto sabato pomeriggio per tornare al lavoro ancora più concentrati sull’obiettivo salvezza e sull’importanza di preparare tutte le partite con la massima attenzione sul profilo psicologico.

Serie C1, 15a giornata

Atletico Cassano-Aquile Molfetta 5-4
Audace Monopoli-Rutigliano 3-0
Città di Altamura-Olympique Ostuni 4-1
Diaz Bisceglie-Turi 3-3
Five Bari-Futsal Canosa 0-1
Futsal Capurso-Futsal Messapia 3-2
Grazy Four Casamassima-Fuente Lucera 0-17
Real Five Carovigno-Casalsavoia 6-0
Riposa Jonny Frog Castellaneta

Classifica
Futsal Capurso 34; Futsal Canosa 33; Cassano 30; Five Bari* 28;  Futsal Messapia 26; Aquile Molfetta 25; Diaz Bisceglie 24; Real Five Carovigno 20 Casalsavoia 19; Jonny Frog Castellaneta 18; Olympique Ostuni, Fuente Lucera* 16; Turi,  Audace Monopoli 14; Città di Altamura 13; Rutigliano 7; Grazy Four Casamassima 5.
*Non hanno ancora riposato

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 13 dicembre 2014