Diaz in campo sabato pomeriggio a Turi. Obiettivo i tre punti per uscire dalla zona playout

Sport // Scritto da Vito Troilo // 4 aprile 2015

Diaz in campo sabato pomeriggio a Turi. Obiettivo i tre punti per uscire dalla zona playout


I biancorossi di mister Maurizio Di Pinto determinati a chiudere la pratica salvezza

E’ un sabato di Pasqua particolare per il movimento del futsal pugliese, con le formazioni dei campionati regionali di Serie C1 e C2 regolarmente in campo nonostante la stretta prossimità della ricorrenza.

La terzultima giornata del torneo di massima rilevanza organizzato dalla Federcalcio nella nostra regione potrebbe risultare determinante per la Diaz Bisceglie del presidente Nicola Napoletano, attesa sul campo del Turi da una sfida cruciale per le sorti della stagione dei biancorossi. Conquistare un risultato pieno significherebbe innanzitutto sopravanzare il Jonny Frog Castellaneta, che sarà fermo per il turno di riposo e allo stesso tempo coinvolgere altre compagini nel discorso salvezza.

MISTER DI PINTO: «I RAGAZZI HANNO DATO E CONTINUANO A DARE IL MASSIMO»

«Abbiamo faticato tanto anche se non abbiamo certo la pretesa di essere guariti dopo la vittoria di sabato sul Casalsavoia. Il bel gioco di mezza stagione, che ci aveva permesso persino di raggiungere la zona playoff nel corso del girone d’andata, è solo un lontano ricordo anche se nell’ultima gara coi salinari a sprazzi si è visto un discreto possesso palla.

I ragazzi hanno dato e continuano a dare il massimo ma la nostra rosa è incompleta. Le belle vittorie e la tranquilla situazione di classifica di inizio stagione ci hanno distratto: nella sessione di mercato invernale avremmo dovuto rinforzarci in modo più massiccio. Quando si è messa di mezzo la sfortuna, ho perso giocatori importanti e la disponibilità di tutti è cambiata a stagione in corso» sottolinea il trainer biscegliese Maurizio Di Pinto.

La Diaz si è allenata con la massima attenzione possibile per preparare nel migliore dei modi il difficile confronto di Turi: «Questo gruppo è formato da atleti che non percepiscono alcun tipo di rimborso, molti dei quali sono esordienti assoluti, come il sottoscritto, in questa categoria e in una competizione così lunga, con ben 34 giornate».

UNA COMBINAZIONE DI RISULTATI POTREBBE SALVARE ANZITEMPO I BIANCOROSSI

Malgrado l’attuale quintultimo posto la Diaz, in caso di blitz sabato pomeriggio a Turi e di concomitante sconfitta delle Giovani Aquile Rutigliano in casa con l’Audace Monopoli, porterebbe a 16 punti il vantaggio sul penultimo posto e sarebbe praticamente salva per il limite di 10 lunghezze fra 16a e 13a imposto dalla federazione, superato il quale non si svolgono gli spareggi playout relativi a quelle due squadre. In ogni caso, sabato 11 aprile Mauro Garofoli e compagni affronteranno al PalaDolmen, per l’ultimo incontro casalingo di regular season, proprio le Giovani Aquile Rutigliano.

Intanto però c’è l’ostacolo Turi da superare: per il delicato match (fischio d’inizio fissato per le ore 16:00) sono stati designati Stefano Franco di Bari e Massimiliano Tatulli di Molfetta.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 4 aprile 2015