Diaz, ancora derby a Molfetta ma questa volta in Coppa Italia

Sport // Scritto da Vito Troilo // 15 novembre 2016

Diaz, ancora derby a Molfetta ma questa volta in Coppa Italia

Il collettivo di mister Di Pinto al PalaPoli nella semifinale d’andata (ore 21:00)

Un martedì dopo l’altro ma stavolta si giocherà per una competizione differente e sulla distanza del doppio confronto. La Diaz tornerà, a sette giorni di distanza, sul parquet del PalaPoli per la sfida d’andata delle semifinali della fase regionale di Coppa Italia con le Aquile Molfetta. La bruciante battuta d’arresto (2-1) maturata nell’incontro di campionato, disputato l’8 novembre, è stata solo parzialmente metabolizzata dall’affermazione casalinga tanto stentata quanto preziosa ai danni del fanalino di coda Real Five Carovigno (4-3).

Maurizio Valente e compagni hanno finora mostrato il loro lato migliore proprio nella manifestazione tricolore, superando meritatamente i primi due turni e guadagnando il diritto a giocarsi le chance di successo nell’incrocio con una delle formazioni meglio attrezzate della C1 pugliese. Gli avversari di turno hanno espugnato l’ostico campo di Putignano (2-3) sabato 12 novembre conquistando la quinta vittoria consecutiva e confidano nell’opportunità di imporsi anche nel recupero fissato per martedì 22 sul campo del Trulli e Grotte Castellana per avvicinare ulteriormente la testa della graduatoria, occupata dal duo Locorotondo-Altamura.

Dubbi, fra i biscegliesi, sulle condizioni fisiche del capitano Giacomo Di Pinto, uscito dopo pochi secondi dall’inizio della gara di sabato scorso. Dirigeranno il match di Molfetta (calcio d’avvio stabilito per le ore 21:00) Cristoforo Corsini di Taranto e Francesco Sicolo di Bari. La semifinale del PalaDolmen si dovrebbe svolgere al PalaDolmen martedì 29 novembre.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 15 novembre 2016