DEDICHIAMO PUSH UP A JANNACCI, LA PROPOSTA DI PAPAGNI

Cultura // Scritto da Serena Ferrara // 31 marzo 2013

Enzo Jannacci

Enzo Jannacci

Il già consigliere comunale SeL Giovanni Papagni, ricorda Enzo Jannacci e propone di dedicare la seconda edizione del concorso musicale per etichette discografiche indipendenti “Push Up” al cantautore, le cui origini biscegliesi lo rendono cittadino alla memoria della città del Dolmen. Riportiamo la lettera-appello scritta da Papagni e rivolta ai futuri amministratori della città.

“Ci si ricorda sempre in ritardo delle persone importanti, quelle persone che non rimangono mai anonime perché dei fuoriclasse: o le ami o le odi. E ci si ricorda sempre in ritardo di queste persone quando c’è un legame esile, che le unisce alla tua terra in questo caso proprio a Bisceglie.

Parlo del cantautore milanese Enzo Jannacci, morto venerdì 29 marzo, per una malattia che si portava dietro da tempo.

Jannacci ha sicuramente legato le sue parole e le sue musiche al mondo meneghino lavorando con artisti del calibro di Giorgio Gaber, Luigi Tenco, Adriano Celentano, il premio Nobel Dario Fo e la coppia comica Renato Pozzetto e Cochi Ponzoni, ma i soggetti delle sue canzoni ironiche e irrisorie sono sempre stati gli appartenenti ad una umanità minore, posta sempre dietro le quinte.

Dopo l’ultimo concerto a Bisceglie nel 2007, quando ha ricordato le origini della sua famiglia, il nonno paterno che migrò proprio a Milano, la città non gli ha tributato né onori né collaborazioni, e forse lo stesso Jannacci non ne avrebbe chiesto visto il suo carattere lontano dai riflettori e celebrazioni.

Eppure qualcosa può ancora fare questa città per tributargli il giusto omaggio, legarselo a sé in maniera discreta e sulla scia musicale.

I biscegliesi sicuramente avranno gusti musicali disparati, forse lontani da quelli di Jannacci, ma nel 2011 lo stesso comune ha organizzato la rassegna musicale “Push Up – Sostieni l’etichetta” che ha visto in città otto artisti della scena musicale indipendente italiana, otto musicisti e autori delle proprie canzoni, una rassegna che premia le etichette indipendenti finanziando parzialmente un progetto artistico.

Considerate dunque le vicinanze di Jannacci alla musica cantautorale non sarebbe una cattiva idea dedicare l’eventuale seconda edizione di Push Up, che è stata spesso pubblicizzata dagli uscenti amministratori, al cantautore milanese o almeno prevederne un premio.

Forse sarebbe il giusto riconoscimento a questo legame: sobrio e nel solco della musica d’autore, della musica di qualità”.

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Cultura // Scritto da Serena Ferrara // 31 marzo 2013
  • Antonio Garofoli

    …..e se si offendono Lucio Dalla e Califano?