Dall’agricoltura sociale alla lavorazione della pietra: al via i cantieri lavoro per 45 giovani a rischio esclusione

Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 22 febbraio 2017

Dall’agricoltura sociale alla lavorazione della pietra: al via i cantieri lavoro per 45 giovani a rischio esclusione

Parte l’ìniziativa “Io lavoro to push up talents”

Si parte.

“Io lavoro to push up talents, per lo sviluppo locale”, l’iniziativa di comune di Bisceglie, provincia Bat, associazione A31-20 Futuro Anteriore, associazione Learning Cities, Tandem Onlus, Circolo del Cinema Ricciotto Canudo che ha vinto l’ avviso pubblico ANCI “ComuneMenteGiovane”, è pronta ad entrare nel vivo delle attività.

Coinvolgerà 45 giovani di età compresa tra i 16 e i 35 anni in un progetto su più fronti, che mette insieme politiche sociali, politiche per il lavoro, formazione e sviluppo dell’imprenditoria locale.

Quattro, i laboratori destinati ad avviare i ragazzi, selezionati tra disabili e giovani a rischio di esclusione per disagio sociale o economico, a forme di autoimprenditorialità in settori che possono avere un futuro sviluppo nel contesto economico locale.

Le scelte degli ideatori dell’iniziativa, che si avvalgono di un finanziamento di 110.000 euro (di cui 80.000 dell’ANCI e 20.000 del Comune di Bisceglie e 10.000 dei partner), sono ricadute su agricoltura sociale, audiovisivi, lavorazione della pietra e del legno.

Il primo corso, destinato a formare giovani professionisti della creatività in pellicola, sarà a cura del Cineclub Canudo. Partirà lunedì, durerà 200 ore e coinvolgerà 17 ragazzi.

A curare il corso di lavorazione della pietra e del legno (sempre della durata di 200 ore), sarà la Tandem onlus, che giovedì 2 marzo darà il via alle attività teorico – pratiche presso la sede sociale. 11 i ragazzi coinvolti. Il sindaco Francesco Spina, nel corso dell’evento di presentazione del progetto, il 21 febbraio a Palazzo Tupputi, ha espresso il desiderio che il cantiere possa essere finalizzato al restauro della fontana cosiddetta “delle tre pompe”, recentemente vandalizzata (leggi qui).

L’APS Futuro Anteriore, avvalendosi delle competenze del GAL Ponte Lama, condurrà invece con 10 ragazzi un percorso sull’agricoltura sociale, finalizzato a formare una nuova generazione di professionisti dell’agricoltura sostenibile e sensibile.

Sarà rivolto a tutti il corso conclusivo di autoimprenditorialità, che a giugno l’associazione Learning Cities condurrà per conto della provincia BAT per 50 ore consecutive. Il tentativo, sarà quello di far sintesi delle nuove competenze acquisite dai ragazzi per elaborare un progetto d’impresa da trasformare in start up, con il supporto economico dei partner di progetto.

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 22 febbraio 2017