Crac CDP, Azzolini ascoltato dal Tribunale del riesame. Giovedì la decisione sull’arresto

Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 1 luglio 2015

Crac CDP, Azzolini ascoltato dal Tribunale del riesame. Giovedì la decisione sull’arresto


Ha da poco terminato di deporre presso il Tribunale del Riesame di Bari.

Il sen. Antonio Azzollini ha contestato tutte le accuse, negando di essere   l’amministratore di fatto della Casa Divina Provvidenza e di aver usato il suo ruolo di presidente della commissione Bilancio del Senato per mettere l’Ente in condizioni di beneficiare di leggi ad hoc, contribuendo così ad occultare la reale posizione debitoria della CDP.

 Coinvolto nell’inchiesta sul crac degli istituti ospedalieri, Azzolini è accusato di associazione a delinquere finalizzata alla bancarotta fraudolenta, in relazione al suo presunto ruolo di «gestore di fatto» della struttura di Bisceglie. Per questo e per una serie di assunzioni a lui presumibilmente riconducibli, il gip di Trani aveva inoltrato richiesta di arresti domiciliari a Palazzo Madama.

Solo giovedì 2 luglio, la giunta per le immunità parlamentari del Senato si esprimerà sulla richiesta di arresto.

Il Tribunale del Riesame di Bari, in mattinata, esaminerà invece le posizioni di altri cinque indagati interessati da provvedimenti cautelari. Il collegio presieduto da Francesca La Malfa, potrebbe esprimersi già entro la serata su tutti i nove arrestati che hanno fatto istanza di riesame.

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 1 luglio 2015