Dizione al Teatro don Sturzo: al via il corso del regista Tonio Logoluso

Cultura // Scritto da Serena Ferrara // 23 gennaio 2017

Dizione al Teatro don Sturzo: al via il corso del regista Tonio Logoluso


Mercoledì 8 febbraio, presso il Teatro Don Sturzo di Bisceglie, ha inizio un Corso di Dizioneprofessionale rivolto a tutti coloro (insegnanti, attori, speaker, giornalisti, cantanti, professionisti di altro genere o semplici utenti) interessati alla conoscenza e all’approfondimento della corretta pronuncia e dell’utilizzo della voce.

Dodici incontri da 90 minuti, una volta a settimana, condotti da Tonio Logoluso. Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza. Per informazioni e adesioni rivolgersi al 345 6394314.

Tutti coloro che della parola facciano arte o mestiere dovrebbero saper sfruttare fino in fondo le componenti espressive del linguaggio che usano istintivamente: colore, tono, volume, tempo, ritmo e mordente, con partecipazione, chiarezza, incisività e naturalezza. La voce è un irresistibile strumento di seduzione, nonché uno dei più potenti: la voce fredda o avvolgente, tenera o aggressiva, è lo strumento più espressivo, ammaliante e inconfondibile.

Parlare, recitare, declamare, cantare, è un’arte che nasce anche per puro istinto, ma se non è sostenuta e controllata da una tecnica può deviare in difetti e cattive abitudini quali forte e fastidiosa cadenza, errata scansione e modesta articolazione. Solo quando tale tecnica sarà diventata una seconda natura, automatico il giusto respiro, l’attore, il conferenziere, il dicitore, il professionista di qualsiasi settore, avranno la capacità di abbandonarsi all’ispirazione, e la loro “arte” potrà dirsi veramente tale.

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Cultura // Scritto da Serena Ferrara // 23 gennaio 2017