Coppa Italia Eccellenza, l’Unione s’impone sul Bitonto nell’andata dei quarti di finale

Sport // Scritto da Vito Troilo // 7 ottobre 2016

Coppa Italia Eccellenza, l’Unione s’impone sul Bitonto nell’andata dei quarti di finale

Decisivo un tap-in di Serri nel primo tempo. Domenica le due squadre a confronto in campionato

Unione Calcio Bisceglie-Bitonto 1-0

Unione Calcio Bisceglie: Lullo, Dattoli (dal 55° Asselti), Quercia, Anglani, Quacquarelli, Caprioli, Serri (dal 62° Mastropasqua), Sangirardi, Ventura (dall’89° Amoroso), Moscelli, Cannone. Allenatore: Gino Zinfollino. A disposizione: D’Agostino, Vispo, Vitale, Gilfone.
Bitonto: Longo, Monopoli, Pastore (dal 33° Elia), Capriati, Cantatore, Bonasia, Lavopa, Roselli, Terrone (dal 62° Manzari), Zotti, Turitto (dall’88° Albrizio). Allenatore: De Candia. A disposizione: Zecchino, Campanella, Modesto, Sciacoviello.
Terna arbitrale: Iannella di Taranto (Chirico, Casula di Taranto).
Reti: 17° Serri.
Note: ammoniti Lullo, Dattoli, Quacquarelli, Sangirardi, Moscelli, Ventura, Turitto, Lavopa, Roselli.

Un successo di misura che lascia in ogni caso aperto il discorso qualificazione, pur costituendo un leggero vantaggio per gli azzurri. L’Unione ha superato il Bitonto nella gara d’andata dei quarti di finale della fase regionale di Coppa Italia Eccellenza, disputata al “Città dei fiori” di Terlizzi. Ha deciso il confronto una rete messa a segno da Leo Serri nel primo tempo.

Contrariamente a quanto immaginato, il trainer Gino Zinfollino ha deciso di far scendere in campo gli stessi undici che hanno cominciato la gara di campionato col Barletta, con l’eccezione di Renato Bartoli, squalificato per la competizione tricolore e rilevato da Sergio Quercia nel ruolo di terzino sinistro.

Primo sussulto dopo 13 minuti con Moscelli, servito da destra: tiro a volo sul fondo. Vantaggio biscegliese al 17°: tirocross di Quercia a scavalcare il portiere ospite e tap-in vincente di Serri sul secondo palo. L’estremo bitontino ha evitato di capitolare per la seconda volta intorno alla mezzora, prima respingendo una conclusione di Ventura, quindi replicando ai tentativi di Caprioli da pochi passi.

Neroverdi al tiro con Pierino Zotti su calcio piazzato (38°): pallone a lato. Chances per Lavopa sul finire della prima frazione: attento Lullo. Un salvataggio sulla linea di Monopoli ha negato la gioia del gol a Davide Ventura in apertura di ripresa.

La gara è scesa di ritmo in attesa del forcing conclusivo del Bitonto, che con Turitto (diagonale) e Bonasia (di testa) si è reso pericoloso senza però riuscire a realizzare il gol del pareggio. Domenica un altro faccia a faccia ma al “Città degli ulivi”, con in palio punti pesanti per la classifica delle due formazioni nel torneo di Eccellenza.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 7 ottobre 2016