CONSIGLIO REGIONALE SULLA CDP | Spina: «Lavoratori e pazienti non si toccano»

Attualità // Scritto da Vito Troilo // 2 ottobre 2015

CONSIGLIO REGIONALE SULLA CDP | Spina: «Lavoratori e pazienti non si toccano»


«Presterò la massima attenzione affinché quanto deciso sia attuato dal commissario straordinario» ha affermato il primo cittadino in una nota

«Il tavolo istituzionale sulla Casa della Divina Provvidenza avviato a Bisceglie ha registrato un suo primo importante risultato in occasione della seduta del consiglio regionale: mai nella storia della Cdp si era affrontato in modo cosi profondo e completo, con una posizione chiara di tutte le forze politiche presenti nelle massima assise regionale, il futuro dello storico istituto intitolato al suo fondatore Don Pasquale Uva». Lo ha dichiarato il sindaco di Bisceglie Francesco Spina a margine del consiglio regionale di martedì 6 ottobre.

«Ringrazio tutti i consiglieri regionali, il presidente della giunta e il presidente del consiglio regionale per aver accettato l’inserimento della discussione sulla situazione della Cdp nell’ordine del giorno della seduta di martedì 6 ottobre. Considero di grande rilevanza il dato che tutti abbiano posto come punto essenziale e prioritario di ogni futura scelta il mantenimento dei livelli occupazionali e, addirittura, il potenziamento dei servizi socio-sanitari espletati in convenzione con la regione Puglia dalla Casa della Divina Provvidenza.

Personalmente, interpretando il pensiero unanime della comunità biscegliese, presterò la massima attenzione perché quanto deciso in data odierna venga attuato dal commissario straordinario della Cdp e da coloro che oggi in consiglio regionale hanno assunto tali impegni. L’istituto di Don Pasquale Uva non si tocca: non si licenzia alcun lavoratore e non sarà abbandonato a se stesso neanche uno di quei pazienti a cui Don Pasquale Uva ha dedicato la sua esistenza e per i quali è stato dichiarato Beato» ha concluso il primo cittadino.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Attualità // Scritto da Vito Troilo // 2 ottobre 2015