COMITATO PROGETTO UOMO SI FA IN QUATTRO. NUOVI CENTRI AD ANDRIA E TRANI

Attualità / Sociale // Scritto da Serena Ferrara // 23 gennaio 2014

COMITATO PROGETTO UOMO SI FA IN QUATTRO. NUOVI CENTRI AD ANDRIA E TRANI


cpu_neonati

La crisi, da sempre, ha tra i suoi risvolti positivi lo sviluppo incredibile di associazioni, enti di volontariato, gruppi di mutuo soccorso, realtà non strutturate che praticano la solidarietà. Il successo delle iniziative benefiche è in rapporto inversamente proporzionale al potere d’acquisto e allo stato di tensione emotiva di una comunità.

E’ il lato bello della recessione, che insegna a vivere tutti con un po’ più d’umiltà. Ci sono realtà, però, che non nascono dall’impellenza di un servizio, ma da un senso di profonda responsabilità, che resistono a qualsiasi tempesta socio-economica, perché basate su  principi altri rispetto alla necessità.

Ne è un esempio, “Comitato Progetto Uomo”, che festeggia la sua 20° candelina a febbraio, con la XIII edizione del concorso “Una canzone per la vita” e che, dopo aver dato alla luce una nuova realtà a Trani, “partorisce” ancora due nuove sedi del Centro di Aiuto per mamme e gestanti in difficoltà.

Dopo il successo del Centro di Barlett (nato nel 2010), le due nuove sedi saranno inaugurate   ad Andria domenica 26 gennaio presso la parrocchia “Cuore Immacolato di Maria” in via C. Violante e a Trani il 2 febbraio nella sede dell’associazione Trani Soccorso in via Enrico De Nicola.

L’apertura del Centro, voluto dall’Associazione “Comitato Progetto Uomo” ONLUS, è stata resa possibile grazie al risultato raggiunto con la partecipazione al concorso “Orizzonti Solidali” promosso dalla Fondazione Megamark in collaborazione con i supermercati A&O, Dok, Famila e Iperfamila e con il patrocinio della Regione Puglia e del suo assessorato al Welfare.

 Dal concepimento al compimento del primo anno d’età del bambino, tutte le mamme in difficoltà (ovvero con un ISEE non superiore a 5.000 euro),  senza distinzione di nazionalità, di etnia, di religione, avranno accesso al servizio di distribuzione di articoli di abbigliamento, prodotti per l’igiene e alimenti per neonati, carrozzine, biancheria da letto ed elementi d’arredo, secondo la disponibilità di chi dona.  

Oltre al servizio di distribuzione, avvalendosi del numero telefonico 348 04 59 717 “Pronto, S.O.S. Mamma”, le mamme in difficoltà potranno ricevere conforto e consigli  a fronte di una gravidanza inattesa e indesiderata o altre problematiche relative alla genitorialià.  

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Attualità / Sociale // Scritto da Serena Ferrara // 23 gennaio 2014