CISTERNINO-FUTSAL BISCEGLIE 4-0 | Un’altra batosta, secondo posto a rischio

Sport // Scritto da Francesco Preziosa // 19 marzo 2016

CISTERNINO-FUTSAL BISCEGLIE 4-0 | Un’altra batosta, secondo posto a rischio

Nerazzurri intontiti dalla bruciante partenza degli avversari

Cisternino-Futsal Bisceglie 4-0

Cisternino: De Simone, Da Silva Bruno, Punzi, De Cillis, Kapa, Martellotta, Correia, Baldassarre, Pozzovivo, Castellana, Ricci, Lupinella. Allenatore: Francesco Castellana.
Futsal Bisceglie: Dibenedetto, Pedone, Sanchez, Mazzariol, Edson, Montelli, Di Benedetto, Colaianni, Kevin, Losito, Lopopolo. Allenatore: Francesco Ventura.
Arbitri: Pagliarulo di Napoli, Nitti di Barletta. Cronometrista: Marangi di Brindisi.
Reti: 3’02” Kapa, 7’30” Baldassarre, 10’50” Kapa, 29’03” De Cillis.
Note: nessun ammonito.

Il Futsal Bisceglie non è riuscito a tornare alla vittoria, dopo la “rocambolesca” esperienza delle Final Eight di Coppa Italia di A2.

In campo dal primo minuto si è rivisto fra i pali Michele Dibenedetto, mentre nella compagine brindisina è spiccata la presenza dell’ex di turno De Cillis. I locali hanno subito sbloccato il risultato con Kapa, bravo nell’appoggiare in rete un assist di Bruno su palla persa di Pedone.

I biscegliesi hanno subito provato ad acciuffare il pari con le insidiose conclusioni di Mazzariol e Kevin ma De Simone ha fatto buona guardia.

I brindisini hanno preso in mano il match, mettendo sotto pressione gli avversari e trovando altre due marcature: al 7’30” con Baldassarre, pronto per deviare un assist di De Cillis e al 10’50”con Kapa su schema da calcio d’angolo.

La partita si è animata in termini di capovolgimenti di fronte, con un Futsal Bisceglie più aperto e un Cisternino pronto a infliggere il colpo del ko, ma le azioni offensive dei nerazzurri non sono andate oltre due pali esterni colpiti da Pedone e Kevin.

Nella ripresa i ragazzi di mister Ventura hanno controllato il gioco con un buon possesso palla ma con risultati poco positivi in chiave realizzativa; problema che invece non hanno accusato gli avversari con Sheva De Cillis, che al 9’03” sigla il 4-0 superando con un tocco morbido Dibenedetto.

Reazione veemente dei calcettisti biscegliesi, che si sono serviti anche di Lopopolo portiere di movimento, riuscendo a controllare il match e sfiorare spesso il gol, che sino al termine del match non è arrivato grazie all’ottima guardia di un attentissimo De Simone e alla scarsa creatività e reattività in fase offensiva.

Un’altra brutta sconfitta per i ragazzi del presidente Luciano Sciacqua, che nelle ultime due gare della regular season dovranno cercare di difendere il secondo posto, ora minacciato dall’Augusta che segue il Futsal Bisceglie a due lunghezze.




Sport // Scritto da Francesco Preziosa // 19 marzo 2016