Cinema, violenza e “rinascita”: Veronica De Laurentiis a Libri nel Borgo Antico

Libri nel borgo Antico // Scritto da Graziana Ciccolella // 30 agosto 2016

Cinema, violenza e “rinascita”: Veronica De Laurentiis a Libri nel Borgo Antico

La conversazione su “Rivoglio la mia vita” ha catturato l’attenzione ed emozionato il pubblico di piazza Duomo

«Il silenzio permette alla violenza di continuare. Questo libro è un grido» Non è solo un romanzo, quello che Veronica De Laurentiis ha presentato in piazza Duomo nella terza e ultima giornata di Libri nel Borgo Antico. “Rivoglio la mia vita” è la prima pubblicazione della famosa attrice, un’opera autobiografica che non solo ha l’obiettivo di raccontare la storia dell’autrice, ma anche di trasmettere coraggio a tutte le donne che subiscono abusi e violenze.

«Questo è il libro più importante che io abbia scritto. Mi ha ridato la vita».

Veronica, cresciuta in una famiglia che all’esterno appariva impeccabile, è in realtà vissuta cercando di assecondare i suoi genitori. Fra un padre che le diceva «Se sei intelligente, fai come me» ed una madre che la voleva perfetta, l’attrice è diventata insicura e infelice. «Mia madre aveva tutto. Era bella, talentuosa, elegante. Il motivo della sua depressione? Credo, anche se non me l’ha mai detto, che lei abbia subìto a sua volta violenza e volesse, in qualche modo, proteggermi»

L’autrice ha sostenuto che la violenza si trasmette di generazione in generazione e c’è solo un modo per rompere questa catena: parlarne e affrontare il problema. «Sono stata violentata da un uomo molto più grande di me quando avevo 19 anni» ha raccontato l’attrice. «Quando tornai a casa non raccontai nulla a nessuno. Tutte le decisioni che presi da quel momento in poi mi hanno del male»

Pochi mesi più tardi ha incontrato quello che sarebbe poi diventato il suo ex marito «Pensavo di amarlo. Avrei dovuto risolvere i miei problemi, invece ho creduto di poter aiutare lui».

Da quel momento inizia per Veronica il periodo peggiore della sua vita. L’ex consorte, spesso violento, la porta letteralmente sull’orlo del baratro. Alla domanda della moderatrice Serena Ferrara su cosa l’avesse spinta a chiedere il divorzio, Veronica De Laurentiis ha risposto che non poteva più andare avanti: «Ho dovuto elaborare un piano. All’inizio pensavo: ma dove vado? Cosa faccio? Ho dovuto trovare il coraggio dentro di me».

La frequentazione di un centro antiviolenza negli Stati Uniti è stata di fondamentale importanza per Veronica, soprattutto dopo aver scoperto che il suo ex marito aveva abusato sulle sue figlie. «Ci vorrebbero leggi più dure per proteggere le donne qui in Italia. Tre donne italiane su cinque sono vittima di violenza».

Veronica De Laurentiis ha anche ideato una web serie in cui racconta le storie di donne che hanno subìto violenze. Al termine della conversazione, l’autrice di “Rivoglio la mia vita” ha messo i suoi contatti a disposizione di chiunque volesse condividere con lei storie, sensazioni e stati d’animo.

Graziana Ciccolella

Chi è Graziana Ciccolella

Studentessa. Appassionata di musica, libri e fotografia. Da grande, le piacerebbe diventare una giornalista.




Libri nel borgo Antico // Scritto da Graziana Ciccolella // 30 agosto 2016