Cineclub Canudo, torna Avvistamenti con “(Di)sfide contempnee” al castello di Barletta

Cultura // Scritto da Grazia Pia Attolini // 29 ottobre 2014

Cineclub Canudo, torna Avvistamenti con “(Di)sfide contempnee” al castello di Barletta


Il Cineclub Canudo di Bisceglie, che promuovere la cultura cinematografica ed il video d’autore,è tornato a organizzare Avvistamenti, manifestazione giunta alla sua dodicesima edizione. All’interno dell’evento tante le iniziative. Tra queste spicca la mostra (Di)sfide contemporanee, promossa a Barletta con il patrocinio dell’Assessorato alle Politiche dell’Identità Culturale del Comune di Barletta, dell’Assessorato al Mediterraneo, alla Cultura e al Turismo della Regione Puglia e della Provincia di Barletta-Andria-Trani.

Si inaugura giovedì 30 ottobre presso il Castello di Barletta ed è concepita e realizzata da Daniela Di Niso e Antonio Musci e curata da Bruno Di Marino. Inserita nella programmazione di “Rievocazione in mostra”, un articolato progetto di esposizioni e convegni dedicato alla Disfida, si articola in due momenti, di cui il primo è composto da tre rielaborazioni audiovisive allestite in occasione delle celebrazioni della Disfida.

Le installazioni denominate site specific sono: The Warriors of Beauty del filmmaker e artista francese Pierre Coulibeuf, From Milk to Z del duo di artisti italo spagnoli Elastic Group (formato da Alexandro Ladaga e Silvia Manteiga) e l’installazione in animazione 3D Idle Status di Raffaele Fiorella e Igor Imhoff, proiettata sulle mura esterne del castello.

A questa prima esposizione, che resterà visibile un mese, farà seguito una seconda che si inaugurerà sabato 15 novembre, sempre della durata di un mese, intitolata “De Bello Naturae“, della natura le sfide, con nuove opere video dell’artista americano Peter Campus, considerato uno dei pionieri della videoarte, mostrate in anteprima a Barletta, affianco ad opere fotografiche, la maggior parte inedite, della fotografa americana Kathleen J. Graves e ai paesaggi elettronici di Antonio Trimani.

Il titolo (Di)sfide contemporanee – spiegano gli organizzatori– allude sia al tema del conflitto al centro delle due esposizioni, sia alla sfida che, attraverso un uso creativo e innovativo delle nuove tecnologie, l’Arte vuole lanciare alla Storia, ripensando e aggiornando un evento come quello della celebre Disfida barlettana. La contemporaneità è insita anche nella natura dei lavori che, ubicati in luoghi diversi del castello, intendono dialogare tra loro simultaneamente, secondo una logica intermediale, per cui il cinema, il video, la fotografia e l’animazione grafico-digitale si fondono perfettamente.

 

Grazia Pia Attolini

Chi è Grazia Pia Attolini

Giornalista pubblicista, laureata in Lettere moderne, sta completando gli studi universitari in Filologia Moderna. Attualmente è in Servizio Civile presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento della Protezione Civile e si occupa di comunicazione, social media, stampa, diffusione della conoscenza. Redattrice di Bisceglie in Diretta dal 2010, ha ricoperto anche la carica di segretario di redazione. Ha collaborato con Radio Centro e si occupa della presentazione di eventi e incontri culturali. Responsabile della comunicazione dell'associazione Giovanni Paolo II, intervista personalità di spicco del Vaticano, del mondo dello spettacolo e della società civile. Attiva nel sociale e nel volontariato, è anche capo scout.




Cultura // Scritto da Grazia Pia Attolini // 29 ottobre 2014