Chiesa di Sant’Agostino, al via il fundraising per recuperare cupola e campanile

Cultura // Scritto da Serena Ferrara // 25 maggio 2016

Chiesa di Sant’Agostino, al via il fundraising per recuperare cupola e campanile

Venerdì concerto dell’Orchestra Sinfonica della Città Metropolitana e del brass ensemble “Il Cenacolo”

Chi probabilmente lottò di più per il restauro della chiesa di Sant’Agostino fu don Andrea Mastrototaro, che nel 2008, al 26 di maggio esattamente 8 anni fa, era riuscito anche a firmare un incarico professionale per l’esecuzione dei lavori di impermeabilizzazione della cupola e dell’intero terrazzo, di rifacimento dei pilastri sulla facciata principale, di messa in sicurezza e ripavimentazione del campanile in tufo e adeguamento di tutti gli impianti. All’incarico, firmato con l’architetto barese Alfredo Scognamiglio, seguì però un atto di rinuncia «per sopraggiunte difficoltà nella parrocchia Sant’Agostino». 

Prima di lui, al computo di tutti i lavori ci avevano pensato l’architetto fiorentino Saverio Francesco Franco – che aveva stimato la spesa in oltre 200.000 euro, l’architetto Nicola Barracchia con il geometra Corrado Spina, che più modestamente avevano quantificato lavori per 113.000 euro, l’architetto Jacobitti di Bari  e altri professionisti, che fin dal 1998 avevano seguito i diversi parroci succedutisi (don Mario Pellegrino, don Francesco Dell’Orco, don Andrea e in ultimo don Mauro Sarni ) nel “sogno” di restauro.

I lavori, autorizzati dalla Sovrintendenza, più volte vagliati e rivagliati dai sacerdoti succedutisi, sono sempre apparsi economicamente insostenibili.

Dopo le “Note di solidarietà” con cui nel gennaio 2015 furono avviate le iniziative di sensibilizzazione della popolazione, è don Stefano Montarone a raccogliere l’eredità e rilanciare il progetto. Con il supporto del circolo associativo Acli “Don Milani” (Carmela Lopopolo e Angelantonio Angarano) e del SUNIA Bisceglie ( Angelo Garofoli), ha messo in piedi un grande evento di sensibilizzazione e solidarietà per coinvolgere l’intera comunità parrocchiale e arrivare alle orecchie di tutta l’opinione pubblica, non solo locale.

Il 27 maggio (inizio ore 20:00, ingresso gratuito) nella chiesa di San Giuseppe, porterà tutti i 60 elementi dell’Orchestra sinfonica della Città Metropolitana di Bari e i 16 ex studenti della scuola media a indirizzo musicale “Riccardo Monterisi”, oggi riuniti nel brass ensemble “Il Cenacolo”, diretto dal maestro Salvatore Barile.

Nella conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa – martedì 24 maggio, nei locali della chiesa di Sant’Agostino – l‘architetto Bombini si è già detto disponibile a seguire, a titolo gratuito, tutte le fasi dei lavori che, attraverso l’iniziativa di fundraising si riuscirà a sostenere. Gli interventi, che nel frattempo si sono resi necessari anche per la piazza antistante la chiesa, avranno però un importo di 600.000 euro.

FOTOGALLERY

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Cultura // Scritto da Serena Ferrara // 25 maggio 2016