Cdp e “Bisceglie 2018”, una riflessione di Enzo Di Pierro

Politica // Scritto da Vito Troilo // 7 ottobre 2015

Cdp e “Bisceglie 2018”, una riflessione di Enzo Di Pierro


«Vicende strumentalizzate per lanciare in anticipo la campagna elettorale amministrativa»

Il consigliere comunale Enzo Di Pierro reagisce a stretto giro al comunicato diffuso mercoledì mattina dalla segreteria cittadina di Forza Italia riguardo l’evoluzione della vicenda Cdp (link) e all’indiscrezione, riportata da Bisceglie in diretta (link), circa la costituzione del gruppo “Bisceglie 2018”.

«A volte ritornano… Non sono zombie ma sono i consiglieri regionali capeggiati da Silvestris che negli anni passati sono stati gli assoluti responsabili politici del disastro della Casa della Divina Provvidenza.

Gli sprechi, gli appalti che in questi anni hanno dilapidato le risorse pubbliche della Cdp e che hanno determinato la voragine e gli abusi accertati negli ultimi mesi, trovano i loro responsabili politici esattamente in coloro che martedì, dopo il primo importante risultato sostanziatosi in un impegno specifico del governatore Emiliano, hanno alzato la voce contro chi si sta impegnando per salvare lavoratori e il nome dello storico istituto biscegliese.

Il silenzio assordante sulla questione sanitaria di chi come presidente della commissione sanità della Regione Puglia all’epoca del governo Fitto ha omesso di chiedere ispezioni o controlli sui procedimenti amministrativi e sui percorsi sanitari della Cdp è stato interrotto da una sgradevole condotta che, addirittura, strumentalizza la vicenda per lanciare la campagna elettorale del 2018. Ma le contraddizioni e i paradossi non finiscono qui, dopo Silvestris che denuncia le omissioni del passato (cioè se stesso come presidente della commissione sanità della regione Puglia) interviene anche la Lega che toglie i soldi alla sanità del sud per arricchire il capitalismo del nord.

Una fiera delle vanità e delle assurdità da vecchia e becera politica che stride con l’impegno di tutti coloro che hanno rispettato il tavolo istituzionale biscegliese che ha determinato la storica assunzione di un impegno importate da parte del governatore Emiliano. Plaudiamo ai consiglieri regionali che hanno sottoscritto l’ordine del giorno presentato in consiglio regionale e anche a quelli, come i rappresentanti del Movimento 5 Stelle, che pur non firmandolo lo hanno sostenuto e coerentemente votato anche dopo la proposta di mediazione istituzionale e politica formulata in consiglio dal presidente Emiliano.

Grazie al coraggio di questi e non alla vile, ipocrita e ambigua condotta di chi evidentemente ha scheletri nell’armadio da nascondere, oggi si intravede una luce di speranza per la Casa della Divina Provvidenza».

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Politica // Scritto da Vito Troilo // 7 ottobre 2015