CDP: cardiologia, pneumologia e neurologia senza personale

Attualità / Cronaca // Scritto da Serena Ferrara // 4 giugno 2014

CDP: cardiologia, pneumologia e neurologia senza personale


Casa Divina Provvidenza

Casa Divina Provvidenza

E’ il sindacato USPPI a lanciare l’allarme: Casa Divina Provvidenza a secco di personale. La durissima nota, rivolta al commissario straordinario Bartolo Cozzoli, mette in luce le difficoltà nei reparti delle unità operative di cardiologia, pneumologia e neurologia.

 Nulla sarebbe cambiato rispetto ai momenti più drammatici secondo Nicola Brescia, segretario regionale Usppi Puglia: «Nonostante le nostre precedenti note di novembre 2013 e aprile 2014, le carenze restano tali. Si resta attoniti davanti all’arroganza e alla superficialità nei confronti del personale: appena 3 unità (2 infermieri e 1 OSS) che gestiscono 30 posti letto (di cui 9 di area critica).

Ancora più assurdo è che ci siano solo 2 infermieri che ruotano su due reparti e uno, paradossalmente, si occupa della sola assistenza al monitor e a 3 posti letto. Tutti i reparti sono stranamente gestiti da una sola capo sala».

Oltre ad essere «un carico di lavoro insostenibile per i tre operatori, che ruotano su tre reparti che dovrebbero essere separati logisticamente e dotati di personale differente» per Brescia e il segretario provinciale Nicola Preziosa«la situazione va a gravarsi sui pazienti inseriti nella struttura, che sono sempre a rischio di situazioni d’urgenza e/o di trasferimenti presso altre strutture».

C’è anche un caso, che l’USPPI ha denunciato e che riguarda ciò che è accaduto dopo il trasferimento d’urgenza di un paziente: due unità operative sono rimaste con un solo infermiere, che tra l’altro si occupava di monitoraggio.

«Gravissima ed allarmante la situazione che deriva da questa “leggerezza” gestionale, per la quale ci attiveremo a breve, con ogni mezzo opportuno, atto a ristabilire la situazione assistenziale e lavorativa del personale, denunciando a tutti gli organi competenti, compresi regione Puglia e Asl/Bat, i danni perpetrati nei confronti dei pazienti che necessitano di assistenza continua. Qualora il commissario straordinario della Cdp Cozzoli, non dovesse dar corso a rimuovere quanto denunciato, nostro malgrado, metteremo in piedi opportune iniziative tese a legittimare le richieste dei lavoratori, attraverso una manifestazione di protesta» conclude Nicola Brescia.

 

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Attualità / Cronaca // Scritto da Serena Ferrara // 4 giugno 2014