Caso Azzollini, il Movimento 5 stelle attacca. D’Ambrosio: «Lo difendono tutti, perché?»

Dal territorio // Scritto da Vito Troilo // 9 ottobre 2014

Caso Azzollini, il Movimento 5 stelle attacca. D’Ambrosio: «Lo difendono tutti, perché?»


Il Movimento 5 stelle interviene sulla questione della mancata autorizzazione all’uso delle intercettazioni riguardanti Antonio Azzollini, presidente della commissione bilancio del senato, coinvolto nell’indagine sull’appalto per la costruzione del nuovo porto commerciale di Molfetta.

«Il senatore Azzollini è indagato per truffa allo stato, associazione a delinquere, abuso d’ufficio, frode in pubbliche forniture, attentato alla sicurezza dei trasporti marittimi e reati ambientaliTutti i partiti, dal PD a Forza Italia, passando per Lega e NCD, hanno detto no all’uso da parte della magistratura delle intercettazioni a suo carico per proseguire e sviluppare indagini. Solo il Movimento 5 Stelle, SEL e il relatore del provvedimento, il senatore Felice Casson del Partito Democratico hanno espresso parere favorevole» spiega il deputato andriese Giuseppe D’Ambrosio.

La vicenda del progetto per la realizzazione dell’opera, resa tutt’altro che semplice dalla presenza sui fondali molfettesi di migliaia di residuati bellici della seconda guerra mondiale, ha attirato l’attenzione della Procura di Trani, che sostiene l’impraticabilità di quell’area sottomarina e la conseguente impossibilità di effettuare lavori che peraltro hanno subìto una lievitazione dei costi da 72 a 147 milioni di euro. L’opera è stata appaltata nell’aprile 2007 con la consegna dei lavori prevista per marzo 2008 ma non è stata mai portata a termine. Attualmente la zona è posta sotto sequestro.

«Già un anno fa abbiamo chiesto le dimissioni di Azzollini da presidente della commissione bilancio e da senatore. Ma lui è rimasto lì, difeso da tutti, compreso il Partito DemocraticoPerché? Cosa c’è di così scomodo in quelle intercettazioni che tutti i partiti, dal Pd a Forza Italia passando per la Lega, non vogliono siano utilizzate?» si chiede Giuseppe D’Ambrosio.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Dal territorio // Scritto da Vito Troilo // 9 ottobre 2014