Casella sulle nuove assunzioni per il servizio igiene: «Per accedere al bando chiedono diplomati under 30. Nessuno spazio a chi è in stato di indigenza»

Ambiente / Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 2 marzo 2017

Casella sulle nuove assunzioni per il servizio igiene: «Per accedere al bando chiedono diplomati under 30. Nessuno spazio a chi è in stato di indigenza»

Riflessione dell’esponente di minoranza

Il consigliere comunale di opposizione Gianni Casella commenta il bando per la graduatoria permanente lanciato dal Consorzio Ambiente 2.0, che a giorni si insedierà a Bisceglie in qualità di nuovo gestore del servizio di igiene urbana.

L’avviso chiede espressamente agli aspiranti operatori ecologici di candidarsi solo in possesso di alcuni requisiti, tra cui il possesso di un diploma di scuola media superiore ed una età compresa tra i 18 e i 29 anni. L’azienda punta insomma sui giovani, tralasciando altre fasce d’età che al consigliere sembra più urgente impiegare.

«Sono contento per la trasparenza con cui si sceglierà il personale a tempo determinato – commenta Casella – ma credo che non si possa limitare l’assunzione agli under 30 in possesso del diploma di scuola superiore. Perché non includere tutti e sopratutto chi è in stato d’indigenza?»

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Ambiente / Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 2 marzo 2017