Casella: «Spina risponda di quanto apparso sui giornali»

Politica // Scritto da Vito Troilo // 23 febbraio 2017

Casella: «Spina risponda di quanto apparso sui giornali»

L’esponente di minoranza taglia corto: «Quattro anni fa cadde perché passò alla Lista Monti»

La crisi politico-amministrativa che comportò, tramite atto notarile, lo scioglimento del consiglio comunale di quattro anni fa e l’interrogazione presentata da sei deputati del Movimento 5 Stelle al ministro dell’interno riguardo la sussistenza o meno di motivi per lo scioglimento dell’attuale massima assise cittadina a causa di infiltrazioni mafiose non hanno nulla a che vedere fra loro. Lo ha sostenuto Gianni Casella commentando la reazione del sindaco Francesco Spina alla notizia dell’iniziativa adottata dai parlamentari pentastellati.

«Non capisco quale sia il nesso fra le vicende attuali e quelle del febbraio 2013. Spina andò a casa, in quella circostanza, per motivi strettamente politici, visto che dalla mattina alla sera decise di cambiare partito passando alla Lista Monti, decretando il mancato rispetto verso gli elettori che lo avevano scelto come sindaco in quanto appartenente a una coalizione di centrodestra» ha tagliato corto l’esponente di inoranza, concentrandosi piuttosto su ben altre questioni.

«Spina avrebbe dovuto rispondere per quanto apparso sui giornali in questi giorni riguardo alcune assunzioni presso Camassambiente e il fatto che la Procura di Trani avrebbe in corso altre indagini su alcune attività recenti del comune come l’appalto Photored, la vicenda del Bar Helsinki, il mancato pagamento dei canoni di utilizzo per la piscina comunale e le presunte inchieste della Corte dei Conti su alcuni debiti fuori bilancio. Ci dica anche se è vero, come riportato dal quotidiano “La gazzetta del mezzogiorno”, che sarebbe sotto attacco da parte dei clan biscegliesi che vorrebbero condizionare l’attività amministrativa» ha dichiarato

Severa l’analisi della situazione attuale: «La città è dimenticata in termini di ambiente, sicurezza, programmazione, interventi per le fasce sociali più deboli. Qualcuno mi sembra più preoccupato di iscriversi al Partito Democratico. Manca un anno alla chiusura definitiva di questa pagina e sicuramente bisognerà determinare un passaggio politico-amministrativo ben diverso» ha concluso Gianni Casella.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Politica // Scritto da Vito Troilo // 23 febbraio 2017