Carta dei diritti universali del lavoro: banchetto CGIL in Largo San Francesco per firmare la petizione

Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 9 aprile 2016

Carta dei diritti universali del lavoro: banchetto CGIL in Largo San Francesco per firmare la petizione


Saranno in Largo San Francesco dalle ore 9.00 alle 12.30 di sabato 9 aprile, per informare e raccogliere adesioni per il sostegno alla legge d’iniziativa popolare per l’affermazione della “Carta dei diritti universali del lavoro”.

Gli iscritti alla CGIL scenderanno in piazza per promuovere la raccolta firme della Cgil nazionale a sostegno dei tre quesiti referendari sempre sui temi del lavoro. I rappresentanti del sindacato inviteranno i cittadini a sostenere la #SfidaXiDiritti, che esprime la volontà di estendere le tutele ad ogni forma di occupazione, anche senza contratto.

I tre quesiti referendari (a sostegno della proposta di legge d’iniziativa popolare per la “Carta”) riguardano nello specifico la cancellazione del lavoro accessorio (voucher), il tema degli appalti con la reintroduzione della piena responsabilità solidale e l’Articolo 18 con una nuova tutela reintegratoria nel posto di lavoro, in caso di licenziamento illegittimo per tutte le aziende al di sopra dei cinque dipendenti.

«Non si tratta di una mobilitazione contro il Jobs Act – precisa il segretario generale della Cgil Bat, Luigi Antonucci – piuttosto di una iniziativa senza precedenti, che mira a proporre una nuova legge sui diritti dei lavoratori. A Trani, durante il suo viaggio in Puglia, ha fatto sosta il pullman dei diritti – ricorda Antonucci – e prima ancora la Carta è stata presentata nella nostra Provincia da Susanna Camusso. Abbiamo svolto in poche settimane 161 assemblee nelle aziende del territorio ed incontrato nei luoghi di lavoro migliaia di lavoratori: i risultati raggiunti ci hanno fatto capire che siamo sulla buona strada e che abbiamo ricevuto un mandato chiaro, i lavoratori ci hanno fatto capire che sono con noi nella comune #SfidaXiDiritti, ora serve la collaborazione di tutti per trasformare questo sforzo in legge firmando per la ‘Carta’ e per i tre quesiti referendari».

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 9 aprile 2016