Canonico torna e ribadisce: «Il mio compito è far bene col Bisceglie»

Sport // Scritto da Vito Troilo // 4 febbraio 2015

Canonico torna e ribadisce: «Il mio compito è far bene col Bisceglie»


Gli tirano la giacchetta, lo danno sempre per partente, gli dicono che non vuole vincere e che non ha a cuore il Bisceglie. E’ assurdo quello che è costretto a sopportare Nicola Canonico, ingenerosamente criticato e messo in discussione nonostante per il calcio biscegliese abbia speso ciò che mai nessuno ha fatto prima di lui in 100 anni di storia.

Martedì pomeriggio il proprietario del club nerazzurro ha parlato per due ore con la squadra e lo staff tecnico. Ha chiesto loro di dare il massimo, a partire dal derby di domenica pomeriggio (“Gustavo Ventura”, ore 14:30) col Taranto. Sembra abbia deciso di seguire la partita dalla panchina per dimostrare la sua vicinanza al gruppo.

Terminato il lungo confronto, i giocatori si sono allenati. Canonico ha voluto parlare coi tifosi, chiaramente: «Adesso dobbiamo essere tutti compatti e sostenere la squadra». Non sono mancati i riferimenti al solito chiacchiericcio su una presunta cessione della società: «Voci messe in giro da persone che cercano di destabilizzare l’ambiente. Ho letto veramente di tutto: per alcuni giorni gente che neppure viene al campo ha scritto che mi ero dimesso. Cavolate. Il mio compito è far bene col Bisceglie, lottando fino alla fine per gli obiettivi che ci siamo prefissi a inizio stagione. E comunque, tanto per specificare, nessuno si è fatto avanti concretamente per rilevare il Bisceglie calcio».

La squadra preparerà il match con gli ionici sul sintetico del “Fausto Coppi” di Ruvo, allenandosi mercoledì, giovedì, venerdì e sabato mattina. Seduta in palestra mercoledì pomeriggio a Bisceglie.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 4 febbraio 2015