PROMOZIONE: CELLAMARE-UNIONE 2-1; ZERO PUNTI PER VENTI MINUTI

Sport // Scritto da Bartolomeo Pasquale // 8 dicembre 2013

PROMOZIONE: CELLAMARE-UNIONE 2-1; ZERO PUNTI PER VENTI MINUTI


Il momentaneo pareggio di Ingrosso (foto: Uff. stampa Unione Calcio Bisceglie)

Il momentaneo pareggio di Ingrosso (foto: Uff. stampa Unione Calcio Bisceglie)

Tutto lo sport biscegliese a portata di clic su Bisceglie in diretta
Aggiungi il link del sommario sportivo ai tuoi preferiti per avere la certezza di non perdere un solo articolo!
Vota i personaggi dell’anno nel sondaggio di Bisceglie in diretta (ci sono anche le categorie sport individuali e sport di squadra)
BISCEGLIE IN DIRETTA – TUTTI I COLORI DELLO SPORT LOCALE

CELLAMARE-UNIONE CALCIO BISCEGLIE 2-1

Cellamare: Ritorno, Ardito, Regalino, Hamad, Di Carne, Desimini, Giuliani, Rubino, Fanfulla (dal 70° Romito) (dall’82° Iurlo), Terrevoli, Ferrarese (dal 52° Ceglie). A disposizione: Caravelli, Canniello, Giannelli, Catalano. Allenatore: Muzio Fumai.
Unione Calcio Bisceglie: Antonino, Manastreliu, Porcelli (dal 46° Porcelluzzi), Ingrosso, Bufi, Carlucci, Dascoli (dal 74° Natilla), Malerba, Ferrante (dal 66° Angelo Monopoli), Pasculli, Di Pierro. A disposizione: Sgroni, Antonio Monopoli, Salierno, Di Ceglie. Allenatore: Francesco Modesto.
Arbitro: Mirko Chirico di Taranto.
Reti: 10° Hamad, 15° Ingrosso, 19° rigore Terrevoli.
Note: ammoniti Giuliani, Desimini, Ritorno, Ardito, Ferrante, Ingrosso, Malerba, Porcelluzzi, Carlucci. Espulsi Terrevoli al 22°, Giuliani al 71°, Modesto al 72°.

In venti minuti l‘Unione Calcio si è giocato una carta fondamentale; l’aggancio ai piani alti della classifica non è riuscito grazie ad un Cellamare determinato a mantenere immacolato il terreno amico del comunale di Capurso. Così finisce 2-1, per i biancoazzurri di Muzio Fumai, uno degli incontri di cartello del tredicesimo turno del campionato di Promozione.

Subito in panchina il nuovo acquisto dei biscegliesi Michele Porcelluzzi, bomber di razza conosciutissimo in categoria e proveniente dall’Ascoli Satriano.

La gara si fa subito pimpante già dai minuti iniziali: al 10° Hamad trafigge per la prima volta Antonino, recuperando in modo precipitoso un pallone ballerino tra i piedi di Giacomo Porcelli. Cinque giri di lancette e l’esperto Beppe Ingrosso rimette in equilibrio il match con un magistrale calcio di punizione dai venti metri. Al 19° Manastreliu commette fallo su Giuliani e l’arbitro concede il tiro dal dischetto: Terrevoli teletrasporta la palla in rete per il definitivo 2-1.

Lo stesso centrattacco dei cellamaresi si erge a indiscusso negativo protagonista solo tre minuti dopo quando viene accompagnato anzitempo sotto la doccia per una scomposta entrata su Malerba.

Senza sussulti per i restanti venti minuti, la ripresa vede l’ingresso di Porcelluzzi ed un Unione notevolmente propositivo a sovvertire le sorti dell’incontro: l’estremo difensore Ritorno fa buona guardia.

Da segnalare due ulteriori rossi per parte; il primo a Giuliani per somma di ammonizioni, il secondo a mister Modesto per proteste.

Unione sfortunato sul finire dell’incontro con due sviste arbitrali che faranno discutere in settimana: al 36° gol annullato a Nicola Di Pierro su sospetta posizione di offside; prima del recupero Angelo Monopoli, appena subentrato a Ferrante, vede neutralizzarsi il proprio shoot a seguito della deviazione con la mano di un difensore biancoazzurro. In questa situazione l’arbitro lascia scorrere.

Si torna quindi a casa con l’amaro in bocca per una sconfitta patita dopo due vittorie consecutive, con una posizione in classifica messa a repentaglio dall’arrivo del Carapelle a quota 16 punti e con il rimpianto di non essersi confermata fra le grandi di questo campionato, nell’attesa di conoscere la data del recupero con il Giovinazzo.

Chi è Bartolomeo Pasquale

Bartolomeo Pasquale nasce a Molfetta il 15 Gennaio 1987. All'età di dodici anni vince il premio speciale alla seconda edizione del premio scolastico "Vincenzo Fata" con il video-report dal titolo "Bisceglie in dieci minuti". Redattore per Bisceglie in diretta dal 2008, è stato presentatore per programmi radiofonici, spettacoli e contest, conseguendo il titolo di giornalista pubblicista nel 2010. Laureato in Giurisprudenza con tesi in Diritto del Lavoro presso l'Università degli Studi di Bari, è praticante avvocato dal Novembre 2012.




Sport // Scritto da Bartolomeo Pasquale // 8 dicembre 2013