CALCIO, DELUSIONE BISCEGLIE. COSA SUCCEDE AI NERAZZURRI?

Sport // Scritto da Vito Troilo // 4 febbraio 2013

CALCIO, DELUSIONE BISCEGLIE. COSA SUCCEDE AI NERAZZURRI?


Bisceglie-Nardò

Bisceglie-Nardò

Il livescore di Bisceglie-Nardò

Bisceglie-Nardò 0-0: tabellino e commento

Il pregara di Bisceglie-Nardò

TUTTI I RISULTATI DELLO SPORT BISCEGLIESE NELLA SEZIONE CIFREdiSPORT

La delusione, sui volti dei sostenitori e dei calciatori nerazzurri al termine del match interno con il Nardò, è evidente. Lo scialbo pareggio nel confronto coi salentini allontana il Bisceglie calcio dal secondo posto nel girone H del campionato di serie D.

Il successo del Gladiator sul campo della Puteolana, nell’anticipo di sabato pomeriggio, permette al team di Santa Maria Capua a Vetere di gestire ora un vantaggio di ben cinque lunghezze su Fabio Moscelli e compagni.

Un Bisceglie confuso e scollato fra i reparti ha costruito molto meno di quanto è capace di fare, soffrendo un Nardò ben disposto tatticamente dal tecnico Luca Renna e abbastanza ficcante nelle ripartenze.

Preoccupano soprattutto le difficoltà in fase di finalizzazione. L’assenza di Nicolas Di Rito, che tornerà disponibile per la trasferta di Foggia dopo aver smaltito definitivamente le noie inguinali, ha pesato come un macigno sullo sviluppo del gioco nerazzurro nella trequarti avversaria. Sgravati dall’ingombro del forte centravanti italo-argentino, i difensori centrali neretini hanno avuto la possibilità di coprire più semplicemente gli spazi, affrontando con raddoppi tutte le incursioni esterne dei biscegliesi. Una superiorità numerica che di fatto ha spento le velleità di un Giorgio Russo ancora una volta impalpabile quando gli è chiesto di giocare dal primo minuto e di un dinamico ma poco incisivo Di Ruocco.

Il team granata ha persino avuto due buone occasioni, con Di Piedi e Corvino, per fare il colpo sul terreno, sempre più dissestato, del “Gustavo Ventura”. Mister Nicola Ragno, a questo proposito, è onesto nel rimarcare le difficoltà di una squadra tecnicamente valida come quella nerazzurra a fare calcio su un campo inadeguato: “Non è una scusante ma obiettivamente un manto erboso in quelle condizioni facilita il compito di una squadra che gioca in trasferta e ha come obiettivo quello di tornare a casa con un punto” è il pensiero del tecnico nerazzurro. “Abbiamo qualche problema di lucidità sotto porta ma abbiamo comunque creato diverse occasioni da gol, soprattutto nel secondo tempo quando abbiamo avanzato il nostro baricentro. Il Nardò è una buona squadra e ha fatto del buon contropiede nel primo tempo, mentre nella parte finale della gara si è difeso con dieci effettivi dietro la linea della palla”.

Cambiano, inevitabilmente, le prospettive di un Bisceglie che accusa 13 punti di ritardo dalla capolista Ischia: “Il primo posto è ormai molto distante – ammette Nicola Ragno – e dobbiamo puntare al miglior piazzamento possibile per i playoff. Abbiamo bisogno di ritrovare smalto e lucidità; la pausa non potrà che farci bene”.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 4 febbraio 2013