CALCIO A 5, VERSO IL DERBY DIAZ-AQUILE MOLFETTA. COMINCIA IL DOPO-DI CHIANO PER I BIANCOROSSI

Dal territorio / Sport // Scritto da Vito Troilo // 31 gennaio 2014

CALCIO A 5, VERSO IL DERBY DIAZ-AQUILE MOLFETTA. COMINCIA IL DOPO-DI CHIANO PER I BIANCOROSSI


Diaz-Aquile Molfetta sabato al Centro Sportivo Vigiliensis

Diaz-Aquile Molfetta sabato al Centro Sportivo Vigiliensis

Il fascino del derby e il peso specifico rilevante dei punti in palio per la classifica rendono la sfida tra Diaz Bisceglie e Aquile Molfetta, in programma sabato pomeriggio (calcio d’inizio ore 17:0o) sul sintetico del Centro Sportivo Vigiliensis, il match più importante della a giornata nel gruppo A della C2 di calcio a 5.

E’ stata una settimana particolare per entrambe le formazioni. Se i nerazzurri si sono dovuti leccare le ferite e hanno analizzato le ragioni di uno stop decisamente evitabile sul campo del Futsal Andria, i biancorossi hanno vissuto il travaglio del cambio alla guida tecnica, con la coppia Luigi Minervini- Carlos Deuner a rilevare il testimone da Giuseppe Di Chiano.

E’ un momento molto delicato per le Aquile Molfetta, scivolati al terzo posto in classifica a sette lunghezze dalla battistrada Futsal Foggia, che ha legittimato il primato espugnando il PalaPoli nel confronto diretto di sabato 25 gennaio. La terza sconfitta consecutiva è costata la panchina all’ex calcettista del Bisceglie, a pochi giorni dall’appuntamento con la finale di Coppa Puglia che Mongelli e compagni giocheranno martedì 4 febbraio (inizio alle ore 21:00) con il Martina al palasport di Sammichele.

La dirigenza attende una reazione d’orgoglio del collettivo molfettese, atteso a una prova di maturità sul campo di una Diaz che, vincendo, guadagnerebbe il terzo posto a suo discapito.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Dal territorio / Sport // Scritto da Vito Troilo // 31 gennaio 2014