Calcio a 5, le biscegliesi di C1 in cerca di gloria lontano dalle mura amiche

Sport // Scritto da Vito Troilo // 19 novembre 2016

Calcio a 5, le biscegliesi di C1 in cerca di gloria lontano dalle mura amiche

Trasferte difficili per il Nettuno (sul campo della capolista Locorotondo) e la Diaz (sul terreno del Volare Polignano)

Cosa ci si può attendere da una giornata nella quale le due formazioni biscegliesi della C1 di calcio a 5 renderanno visita alla battistrada del torneo e alla compagine terza in classifica?

Il Nettuno cercherà di stoppare l’emorragia di risultati negativi sul campo della capolista Football Five Locorotondo (arbitreranno Stefano Prisco di Lecce e Tommaso Traetta di Molfetta). I biancazzurri hanno perso le ultime quattro gare e non fanno punti dallo scorso 22 ottobre (10-3 casalingo al Futsal Salapia). Non sembra certo il match sul terreno della prima in graduatoria l’opportunità migliore per riprendere la corsa ma è indispensabile una prova d’orgoglio anche perché nel turno successivo la squadra di Bartolo Sasso ospiterà al Centro Sportivo Aurora il fanalino di coda Real Five Carovigno.

Proprio con la squadra messapica è tornata al successo la Diaz di Maurizio Di Pinto, che ha chiuso un ciclo terribile di sei scivoloni di fila in campionato e di slancio ha anche violato il PalaPoli di Molfetta nella semifinale d’andata della fase regionale di Coppa Italia. Il rendimento dei biancorossi fuori casa è da mani nei capelli: un solo punto racimolato finora, nel rocambolesco 3-3 di Andria. Provarci è d’obbligo al cospetto di un Volare Polignano in forma ma non per questo irresistibile. Dirigeranno l’incontro Gianpietro Cives di Molfetta e Agostino Fiorentino di Barletta.

Nella foto il presidente del Nettuno Tonio Papagni

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 19 novembre 2016