Calcio a 5, il Santos Club chiude con una bella vittoria sul Macula Nox. Ai playoff troverà il San Ferdinando

Sport // Scritto da Nicola Colangelo // 18 aprile 2017

Calcio a 5, il Santos Club chiude con una bella vittoria sul Macula Nox. Ai playoff troverà il San Ferdinando

Chiusa la regular season al 4° posto con 47 punti: obiettivo playoff centrato, si torna in campo il prossimo 6 maggio

Santos Club-Macula Nox 7-3

Santos Club: Di Pilato, F. Uva, Fusiello, Tempesta, G. Di Benedetto, Papagni, D’Elia, Lamanuzzi, S. Di Benedetto, Galantino, Cosmai, Sasso. Allenatore: Francesco Tritto
Macula Nox: Cantatore, Valente, A. Uva, Capurso, Gadaleta, Iannone, M. Minervini, A. Murolo, Logoluso, La Rocca, L. Murolo, Battistini. Allenatore: Corrado Minervini
Arbitro: Di Ruvo (Barletta)
Reti: 3° S. Di Benedetto, 12° Papagni, 22° G. Di Benedetto, 25° e 37° La Rocca, 39° Papagni, 42° La Rocca, 44° D’Elia, 46° Papagni, 50° G. Di Benedetto
Note: ammoniti L. Murolo, Fusiello, Capurso, Sasso, D’Elia

Si chiude con un secco 7-3 ai danni del Macula Nox la regular season 2016/17 del Santos Club. Nell’ultima giornata di Serie C2/A i biscegliesi hanno confermato il quarto posto della graduatoria, messo definitivamente in cassaforte con un totale di 47 punti conquistati (frutto di 15 vittorie, 2 pareggi e 5 sconfitte), due in meno del San Ferdinando, terzo, prossimo avversario nel primo turno della fase playoff in programma il prossimo 6 maggio.

Nel match disputato sabato 15 aprile, locali privi di Garofoli; ospiti con un unico obiettivo, vincere per accedere alla fase playoff. Subito un brivido nei primi secondi di gara con il pericoloso contropiede del top scorer molfettese La Rocca terminato a lato. I biscegliesi rispondono con una triangolazione che vede protagonisti in area di rigore Simone Di Benedetto e Francesco Uva, con il laterale gialloblu che sigla la rete dell’1-0 (19° centro).

Al 5° illusione del gol per Gianluca Di Benedetto che dopo una respinta dell’estremo ospite trova solo l’esterno della rete. Successivamente Valerio Di Pilato (prima volta con la fascia da capitano per l’estremo difensore tranese classe ’97) interviene in maniera decisiva smorzando le iniziative di Gadaleta e Logoluso, mentre il molfettese Cantatore è decisivo a tu per tu al 10° su D’Elia che all’11° centra anche un palo. La rete del 2-0 è nell’aria e arriva al 12° con Antonio Papagni.

Al 14° Gadaleta scalda le mani di Di Pilato direttamente da calcio piazzato, mentre al 21° Gianluca Di Benedetto sciupa la palla del tris al termine di un’ottima intesa col pivot D’Elia. Lo stesso Di Benedetto, però, si rifarà al 22° con un preciso diagonale, sfruttando al meglio l’ assist di Uva (3-0).
Poco dopo, il Santos sfiora la quarta rete con D’Elia (bravo Cantatore) e Papagni, mentre il Macula Nox accorcia le distanze al 25° con il suo top scorer La Rocca (3-1) che beffa in diagonale Di Pilato, bravo quest’ultimo poco prima dell’intervallo a negare la rete ad Antonio Uva.

Dopo l’intervallo ritmi non elevati fino al 37°: in 5 minuti, esattamente tra il 37° e 42°, il volto della gara sembra cambiare: il Macula Nox accorcia prima sul 3-2 grazie ad una nuova rete di La Rocca; al 39° ci pensa Papagni, con un’azione di forza partendo dalla metà campo verso la porta avversaria, a siglare la rete del 4-2; le emozioni non sono terminate, al 42° il solito La Rocca beffa Sasso (subentrato a Di Pilato dopo l’intervallo) con un insidioso diagonale dalla banda sinistra.

Al 43° lo stesso Sasso è decisivo su Agostino Murolo, mentre al 44° Gianni D’Elia (30° centro stagionale, il 23° in campionato) s’avventa come un rapace sul corner di Uva e sigla il 5-3: è la rete della svolta, che spiana la strada verso la quindicesima vittoria in campionato.

Al 46° un ottimo scambio tra l’esperto Giulio Lamanuzzi e Antonio Papagni (la sua tripletta gli consente di salire a quota 19 reti) consente al Santos di allungare sul 6-3. Al 48° nuovo assist di Lamanuzzi, stavolta verso Gianluca Di Benedetto che da buona posizione alza troppo la mira. Lo stesso Di Benedetto (24° centro in campionato) siglerà al 50° in tap-in il definitivo 7-3 sfruttando al meglio l’assist di Michele Tempesta, posizionato sul lato destro dell’area di rigore.

Macula Nox che al 55° decide di giocarsi il tutto per tutto alternando a Cantatore il quinto uomo di movimento, compito affidato a Lorenzo Murolo. Il Santos chiude bene gli spazi e gli ospiti vedono, seppur quinti, mandare in frantumi il sogno di accedere ai playoff al termine di un girone di ritorno da protagonisti a causa del distacco superiore ai 7 punti dalla seconda classificata Futsal Troia (+9 e accesso diretto al 2° turno per la formazione foggiana).

Santos Club che, ad un anno di distanza dall’amara retrocessione in C2, raggiunge l’obiettivo stagionale, ovvero la qualificazione ai playoff promozione. Come già scritto in precedenza, i biscegliesi del presidente Sangilli ritroveranno il San Ferdinando, match in gara unica al palaPertini di Trinitapoli, domicilio del team gialloverde di mister Giuseppe Russo il prossimo 6 maggio.

SERIE C2 GIRONE A
20ª e ultima giornata

Futsal Troia-Tiki Taka San Severo 7-1
Poggiorsini-San Ferdinando 3-5
Santos Club-Macula Nox 7-3
Top Player Minervino-Futsal Monte S. Angelo 6-5
Torremaggiore-Bisceglie Futsal Club 6-0 (a tavolino)
Sicom Barletta-Eraclio Barletta 4-6

CLASSIFICA
Eraclio 58; Futsal Troia 51; San Ferdinando 49; Santos Club 47; Macula Nox 42; Futsal Monte S. Angelo 33; Bisceglie Futsal Club 24; Poggiorsini, Top Player Minervino 22; Torremaggiore 16; Sicom Barletta 13; Tiki Taka San Severo 9

VERDETTI
Eraclio Barletta promosso in Serie C1
Futsal Troia al 2° turno fase qualificazione playoff
San Ferdinando e Santos Club al 1° turno fase qualificazione playoff

Programma fase qualificazione playoff
1° turno – Sabato 6 maggio 2017
San Ferdinando-Santos Club

2° turno – sabato 13 maggio 2017
Futsal Troia-vincente 1° turno

Nicola Colangelo

Chi è Nicola Colangelo

Redattore sportivo, ha iniziato la sua collaborazione con Bisceglie in diretta a partire da ottobre 2012. Attualmente è impegnato negli studi universitari con il corso di laurea in Scienze della comunicazione.




Sport // Scritto da Nicola Colangelo // 18 aprile 2017