Calcio a 5, il sabato delle tre formazioni biscegliesi di C1

Sport // Scritto da Vito Troilo // 20 febbraio 2016

Calcio a 5, il sabato delle tre formazioni biscegliesi di C1

Il Santos Club attende il Carovigno, Diaz di scena a Ostuni. Derby Aquile Molfetta-Nettuno

Un match casalingo e due impegni in trasferta per le tre portacolori biscegliesi nella massima serie regionale di calcio a 5. La Diaz del patron Giuseppe Cortellino sarà impegnato nel posticipo delle ore 18:00 sul parquet di Ostuni nel faccia a faccia dal sapore playoff con l’Olympique, terza in classifica con 41 punti. La compagine allenata da Maurizio Di Pinto vuole fare risultato su uno dei campi più ostici del girone e confermare la sua candidatura a entrare nella griglia dei giochi-promozione.

Tutte alle ore 16:00 le altre gare, compreso il derby del PalaPoli fra Aquile Molfetta e Nettuno. Pronostico apparentemente chiuso, considerando la differente situazione in graduatoria delle due contendenti. I biancorossi del presidente Donato De Giglio hanno perso contatto dalla capolista Atletico Cassano, lanciatissima verso la promozione diretta in Serie B e non possono permettersi ulteriori passi falsi anche per difendere il secondo posto. I biancazzurri del vulcanico patron Tonio Papagni sono chiamati a una prova d’orgoglio per interpretare al meglio il claim «Ci dobbiamo salvare a tutti i costi».

Un solo risultato utile a disposizione del Santos Club: vincere sul sintetico di casa del Centro Sportivo Aurora e staccare il Real Five Carovigno, terzultimo con 22 punti. I gialloblu del presidente Davide Sangilli hanno faticato nell’ultimo periodo e necessitano di ritrovare quella continuità di risultati perduta. In caso di affermazione, Valerio Di Pilato e compagni affronterebbero in ogni caso avanti in classifica rispetto ai cugini l’attesa stracittadina di sabato 27 col Nettuno.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 20 febbraio 2016