Calcio a 5, il Nettuno presenta domanda di ripescaggio in C1 e ridefinisce l’organigramma societario

Sport // Scritto da Nicola Colangelo // 31 luglio 2015

Calcio a 5, il Nettuno presenta domanda di ripescaggio in C1 e ridefinisce l’organigramma societario


La società del presidente Papagni al lavoro per il suo 16° campionato consecutivo

Messa alle spalle la delusione per il 5° posto conquistato (e il mancato raggiungimento dell’obiettivo playoff) al termine della scorsa stagione sportiva, il Nettuno è già al lavoro per cercare di ritagliarsi un ruolo da protagonista nel campionato che disputerà nel 2015/16.

A distanza di quasi due mesi dal suo 16° compleanno, il sodalizio biancazzurro del presidente Tonio Papagni (foto) ha inoltrato la domanda di ripescaggio per la partecipazione al massimo campionato regionale, in virtù della 5° posizione acquisita nella graduatoria per meriti disciplinari-sportivi stilata dal Comitato regionale pugliese al termine dello scorso torneo

Confermato alla guida tecnica Bartolo Sasso (che anche nella stagione 2015/16 dirà la sua in campo come giocatore), la new entry è rappresentata dall’ingresso in società di Leonardo Di Leo, il quale coprirà la carica di vice allenatore. Confermati sia Nicola Ferrante nel ruolo di dirigente accompagnatore, sia il segretario Augusto Cangelli (quest’ultimo sarà affiancato dalla new entry Michele Troilo). La carica di vice presidente, invece, sarà nuovamente onorata da Ignazio Lezoche, ormai da anni legato allo storico club biscegliese.

Il salto di categoria del Nettuno, dunque, dipende dagli eventuali ripescaggi di team pugliesi nel Campionato Nazionale di Serie B e/o alla mancata iscrizione di altre società di C1 aventi diritto. Il team biancazzurro disputerà anche nella stagione 2015/16 le gare casalinghe presso il Centro Sportivo Aurora.
Con la domanda presentata dalla società del presidente Papagni, sale a due il numero di formazioni biscegliesi (l’altra è il Santos Club) che hanno presentato domanda per partecipare al campionato di Serie C1.
In caso di doppio esito positivo, dunque, il numero di formazioni della Città dei Dolmen iscritte al massimo torneo regionale salirebbe a tre: in tal caso si tratterebbe di un ottimo risultato di crescita per il movimento del futsal cittadino “minore”, con il passaggio, nell’arco di due anni, di tre formazioni locali dal campionato di C2 (la Diaz ha usufruito del ripescaggio in C1 solo 12 mesi fa) al massimo campionato regionale.

Nicola Colangelo

Chi è Nicola Colangelo

Redattore sportivo, ha iniziato la sua collaborazione con Bisceglie in diretta a partire da ottobre 2012. Attualmente è impegnato negli studi universitari con il corso di laurea in Scienze della comunicazione.




Sport // Scritto da Nicola Colangelo // 31 luglio 2015