Calcio a 5, C2: abolito l’obbligo dell’under in campo. Via alla stagione in ottobre. Una terza squadra biscegliese ai nastri di partenza

Sport // Scritto da Vito Troilo // 11 giugno 2014

Calcio a 5, C2: abolito l’obbligo dell’under in campo. Via alla stagione in ottobre. Una terza squadra biscegliese ai nastri di partenza


Calcio a 5

Calcio a 5

Novità regolamentari in vista della stagione agonistica 2014-2015 nei campionati regionali di calcio a 5, la C1 e la C2.

In particolare, per il torneo di C2, che rimarrà a libera partecipazione, il comitato regionale Federcalcio si uniformerà alle indicazioni della Divisione calcio a 5 e abolirà l’obbligo di presenza sul terreno di gioco di un atleta under. Con ogni probabilità sarà confermata solo l’iscrizione a referto di uno o due under tra i dodici convocati.

Confermato, per la C1, l’obbligo di schierare sempre sul rettangolo di gioco almeno un calcettista nato dal 1° gennaio 1992 in poi e quello di portare in distinta almeno un giocatore nato dal 1° gennaio 1996 in poi.

Bisceglie avrà molto probabilmente tre squadre in C2: al Nettuno del patron Tonio Papagni e alla Diaz del presidente Giuseppe Cortellino si unirà il Furino calcio a 5, club guidato da Antonio Lamanuzzi che ha aperto, nello scorso autunno, una scuola calcio.

Le gare di Coppa Puglia e campionato per le società di C2 saranno programmate a partire dal 4 ottobre.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 11 giugno 2014