Caccia ai due banditi che hanno rapinato l’ufficio postale di Carrara Reddito per un bottino di circa 150 mila euro

Cronaca // Scritto da Vito Troilo // 31 marzo 2017

Caccia ai due banditi che hanno rapinato l’ufficio postale di Carrara Reddito per un bottino di circa 150 mila euro

I Carabinieri, pur mantenendo un certo riserbo, lasciano trasparire cauto ottimismo

Potrebbero avere le ore contate i banditi che venerdì mattina hanno assaltato l’ufficio postale di Carrara Reddito, in zona Sant’Andrea, mettendo a segno un colpo da circa 150 mila euro.

Due individui, a volto coperto e armati di pistole, hanno compiuto la rapina intorno alle ore 9:00, facendo irruzione all’interno della struttura, in quel momento aperta al pubblico; i malviventi si sono fatti consegnare del denaro contenuto in una cassaforte.

I Carabinieri, pur mantenendo riserbo riguardo le indagini, immediatamente scattate, hanno lasciato trapelare un cauto ottimismo. La violenta azione, opera senza dubbio alcuno di “professionisti”, è stata molto rapida e nel trambusto un dipendente dell’ufficio è rimasto lievemente ferito; per lui è stato necessario il ricorso alle cure mediche e il trasporto presso il pronto soccorso dell’ospedale civile “Vittorio Emanuele II”. Le forze dell’ordine hanno subito acquisito le immagini delle videocamere di sorveglianza, fondamentale strumento di supporto investigativo.

 

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Cronaca // Scritto da Vito Troilo // 31 marzo 2017