Buoni per celiaci: dal primo aprile saranno “virtuali” in tutta la Asl Bt

Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 29 marzo 2017

Buoni per celiaci: dal primo aprile saranno “virtuali” in tutta la Asl Bt

Non sarà più necessario recarsi periodicamente presso la Asl per il ritiro dei buoni cartacei

I buoni per l’acquisto di prodotti per celiaci non saranno più cartacei. Il progetto di dematerializzazione, approvato dalla Giunta Regionale con deliberazione n. 219/201, partirà sperimentalmente l’1 aprile nella Asl BT, per poi essere esteso entro l’estate a tutta la Regione Puglia in caso di esito positivo della fase pilota.

I prodotti senza glutine potranno essere acquistati presso le farmacie, le parafarmacie e gli esercizi convenzionati collegati con il sistema informativo sanitario regionale EdottO.
I circa 12 mila assistiti pugliesi affetti da celiachia, di cui circa 1000 nella sola provincia BT, potranno acquisire i prodotti privi di glutine recandosi presso i punti vendita convenzionati muniti della sola tessera sanitaria e di un codice PIN, rilasciato dalla ASL di residenza, senza più la necessità di doversi recare periodicamente presso la propria ASL per il ritiro dei buoni cartacei.

Il nuovo sistema consente inoltre un controllo capillare ed in tempo reale della spesa e semplifica le procedure di rendicontazione da parte delle farmacie, delle parafarmacie e degli esercizi convenzionati.

 

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 29 marzo 2017