BNG Ecobas Matera – Olimpiadi Bisceglie calcio a 5 8 – 0

Sport // Scritto da direttatesting // 11 dicembre 2011

(Si ringrazia ufficio stampa ASD Olimpiadi Bisceglie)
Napoli Ma.ma.- Olimpiadi 12-2. Era dal 22 gennaio 2011, chela squadra biscegliese non subiva una sconfitta esterna così pesante, figlia diuna prestazione incolore sin dai primi secondi di gioco.
 Mister LucianoSciacqua, per la trasferta materana, deve fare a meno di Giuseppe Russoinfortunato e gli indisponibili Di Leo, Nista, Cappelluti e Lopopolo. Mentrefra i lucani fa il suo debutto Paulinho prelevato in settimana dal Campobasso(serie B girone D).

Entrando nel vivo della cronaca, servono solo 11 secondi persegnare sui taccuini la prima azione degna di nota con Paulinho che impegnaD’Addato mandando in corner la sfera. Olimpiadi si rende pericolosa dapprimacon un tiro di Bartolo Sasso e successivamente con Magurean ma in entrambi icasi, il portiere della nazionale under 21, Di Benedetto neutralizza. La BngEcobas alza i ritmi e ci vuole un provvidenziale intervento di Sasso persalvare il tutto. Il gol è nell’aria ed arriva al 4’47’’con Paulinho, che benservito da La Torre, lascia partire un destro dal limite dell’area che batteD’Addato. Al 7’30’’ Olimpiadi ha un’ottima occasione per pareggiare conPalermo, ma il suo tiro termina a lato da ottima posizione. Biscegliesivicinissimi al gol con Mauro Caggianelli (il migliore di Olimpiadi) che lasciapartire un tiro nei pressi della linea del fallo laterale che centra il palo epallone che termina fra le braccia dell’estremo del Matera. Un minuto dopo, ipadroni di casa hanno l’occasione per raddoppiare con Cuviello che spedisceclamorosamente a lato da ottima posizione. Al 14’20’’ il Bng Ecobas pareggia i conti dei pali con il legno colpitoda La Torre, ultima occasione degna di nota del primo tempo.

Nei secondi venti minuti effettivi, ci si aspetta unOlimpiadi simile al secondo tempo contro Sammichele ed invece si assiste ad unainspiegabile involuzione di cui si salva solo Mauro Caggianelli, pericolosodopo 30 secondi, ma il suo shoot termina fuori. La legge del futsal è impietosa,ed infatti non passa nemmeno il primo giro di lancette che la Ecobasraddoppia  con Cuviello che concretizzaun assist al bacio di Barbosa. Al 2’ ci prova ancora il laterale ex RealMolfetta, che a tu per tu con Di Benedetto, scarica un bolide addosso alportiere del Matera. Da questo momento la partita di Olimpiadi termina qui e siassiste ad un monologo della squadra materana (oggi in completo giallo).Padroni di casa vicino al 3-0 con Cuviello, lasciato inspiegabilmente solo maci vuole un miracolo di D’Addato per evitare la rete. E’ solo il preludio algol che arriva qualche minuto dopo, con La Torre che batte l’estremo difensorebiscegliese, concretizzando al meglio l’assist di Gammariello. Al 10’ il Materacentra il poker con Vivilecchia che conquista palla dalla sua area e lasciapartire un preciso tiro, approfittando dell’uscita fuori dai pali di D’Addatoche giocava da uomo di movimento. Vivilecchia, si ripete, al 13’53’’concretizzando l’assist di Paulinhoche vince un contrasto con Caggianelli. Mister Sciacqua cambia portiere dimovimento sostituendo D’Addato con Acosta. Al 16’40’’ c’è gloria anche perFasano che concretizza l’assist di Paulinho (in questo caso l’ex Campobassorecupera palla su Esposito). Al 18’08’’ si rivede Olimpiadi con Pato Espositoil cui tiro, da buona posizione, centra Di Benedetto. Nei minuti finali siassistono ad altri 2 gol di Barbosa che arriva a quota 10 nella classificamarcatori. Al 19’48’’ Olimpiadi esaurisce il bonus di falli e si presenta suldischetto dei 16 metri l’estremo difensore Di Benedetto, ma il suo tiro liberocentra la traversa. Questa è l’ultima occasione di una partita che ha visto iragazzi di Luciano Sciacqua autori di una prestazione gravemente insufficientecontro una compagine che aveva vinto soltanto due partite in questo campionatoe detiene gli stessi obiettivi del sodalizio del presidente Di Liddo.
Bisogna assolutamente voltare pagina e dimenticare questapartita, analizzando gli errori fatti perché quando la squadra vuole puògiocarsela con qualsiasi avversario anche con una di qualità notevolmentemigliore. All’orizzonte altre tre “finali” la prima contro i calabresi di FataMorgana che calerà il sipario sul girone d’andata. Ora non si può sbagliare,perché, un ulteriore ko, potrebbe compromettere e non poco il cammino in questastagione. 
TABELLINO:
BNG ECOBAS MATERA- OLIMPIADI 8-0
Bng Ecobas Matera:1) Laviola 2) Fasano 3)Lorusso 4) Lecci 5) Orlando 6) Cuviello 7) Paulinho 8) Barbosa 9) La Torre 10)Vivilecchia 11) Gammariello 12) Di Benedetto. All. Andrisani

Olimpiadi Bisceglie: 1) Belsito 2) Preziosa 4) Sasso 5)Amoruso 6) Caggianelli 8)Esposito 9) Acquaviva 10) Acosta 11) Palermo 12) D’Addato 14)Magurean All. Sciacqua

Arbitri: Coluzzi (Roma 1) Gentile (Roma 1).Cronometrista: Fiorentino (Barletta) 
Marcatori: 4’47 Paulinho, 20’51’’ Cuviello, 29’21’’ LaTorre, 30’46’’ Vivilecchia, 33’53’’ Vivilecchia, 36’40’’ Fasano, 38’45’’Barbosa, 19’08’’ Barbosa
Ammoniti: Caggianelli
Espulsi: nessuno
Note: falli primo tempo 4-3. Falli secondo tempo 2-6.
Tiri liberi: 0/1

Chi è Fabrizio Ardito

Nato a Bari, vivo nella BAT-provincia. Studio Marketing e scrivo per la redazione de "La Diretta nuova", sia cartacea che web.




Sport // Scritto da direttatesting // 11 dicembre 2011