BLOG | Le strade che portano a Roma

Attualità / BLOG / BUONANOTTE // Scritto da Vito Troilo // 19 maggio 2016

BLOG | Le strade che portano a Roma


Blog Vito
Il prevedibile pronunciamento della Commissione nazionale di garanzia del Partito Democratico riguardo la richiesta di tesseramento di Francesco Spina, dei sette assessori che compongono la giunta alla guida della città di Bisceglie e dei 14 consiglieri di maggioranza che la sostengono non sposta assolutamente nulla rispetto al quadro che si era cristallizzato già lo scorso fine gennaio, alla chiusura delle procedure per l’iscrizione al PD. Il sindaco e gli altri 21 eletti risulteranno aderenti dal 2016 e non godranno di alcun diritto di voto per le assemblee elettive del partito almeno fino al prossimo mese di ottobre.

L’esito della querelle può essere ritenuto positivo dalle due parti in causa, in base al differente punto di vista dal quale è possibile valutare quanto accaduto: i sostenitori del sindaco sono tutto sommato soddisfatti della certezza di poter entrare a far parte del principale partito di governo; il gruppo democratico vicino a Francesco Boccia ha rallentato quella che ritiene (e sempre riterrà) nient’altro che un’irruzione, guadagnando tempo.

L’azione politica dei due antagonisti proseguirà, a meno di clamorosi colpi di scena (la politica non è altro che l’arte di sorprendere), su binari paralleli: la consapevolezza che, fra qualche mese, Spina sarà a tutti gli effetti un esponente del Partito Democratico può da un lato accrescere la sua evidente e legittima (perché nasconderla visto che l’hanno capito anche i bambini?) aspirazione a diventare parlamentare ma al momento è piuttosto difficile immaginare che una città di 55 mila abitanti possa permettersi il “lusso” di esprimere ben due candidature per Montecitorio nella stessa lista.

Suddivisione della Puglia per collegi

Suddivisione della Puglia per collegi

Bisceglie, secondo le tabelle dell’Italicum consultabili on line sul sito della Camera dei deputati e allegate allo schema del decreto legislativo, farà parte con altri undici comuni (Corato, Molfetta, Andria, Barletta, Canosa di Puglia, Margherita di Savoia, Minervino Murge, San Ferdinando di Puglia, Spinazzola, Trani, Trinitapoli) del collegio plurinominale Puglia 2, dal quale saranno eletti cinque deputati: tre (in virtù del premio di maggioranza) per la lista che vincerà le elezioni su tutto il territorio nazionale e presumibilmente uno a testa per seconda e terza forza.

I capilista, che potranno essere candidati in massimo dieci collegi, saranno automaticamente eletti nel caso in cui dovesse scattare un seggio: giusto per fare nomi e cognomi, nel collegio Puglia 2 Francesco Boccia per il Partito Democratico e Giuseppe D’Ambrosio del Movimento 5 Stelle (previste sorprese anche nell’individuazione del numero 1 nella lista unitaria che il centrodestra sarà costretto a presentare) saranno rieletti mentre gli altri quattro candidati di ciascuna delle tre forze concorrenti dovranno guadagnarsi le preferenze sul territorio augurandosi che il movimento di cui fanno parte vinca le elezioni. Circostanza tutt’altro che da trascurare è l’inclusione di almeno due donne nella cinquina di ciascuna lista.

Mappa del collegio Puglia2 che eleggerà cinque deputati

Mappa del collegio Puglia2 che eleggerà cinque deputati

Con queste premesse, tenendo anche conto della sicura candidatura di Pasquale Cascella (che nel 2018 terminerà il suo mandato di sindaco di Barletta), gli spazi per Francesco Spina sembrerebbero molto ristretti ma, obiettivamente, se c’è un esponente politico del territorio che in questi anni ha dimostrato di sapersi sempre risollevare anche nei frangenti più critici non v’è dubbio alcuno che si tratti dell’attuale sindaco di Bisceglie. Le strade che portano a Roma non sono più “tutte” ma restano comunque parecchie, benché tortuose. La campagna elettorale per le prossime elezioni politiche (anticipate?) è ufficialmente cominciata. Buonanotte.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Attualità / BLOG / BUONANOTTE // Scritto da Vito Troilo // 19 maggio 2016