BLOG | Le cose che non servono a niente

Attualità / BLOG / BUONANOTTE // Scritto da Vito Troilo // 6 aprile 2016

BLOG | Le cose che non servono a niente


Blog Vito

Domenica pomeriggio, a pochi chilometri dalla fantastica festa del PalaDolmen per la promozione dell’Arcadia in Serie A Elite, si è giocata la sfida valida per la sesta giornata del girone Silver (in pratica i playout) fra la formazione margheritana del Salinis e il Futsal Portos, una squadra marchigiana che ha vinto 6-3 mettendo nei guai il team rosanero, che domenica prossima, per evitare la retrocessione, dovrà vincere l’ultima partita a Falconara e confidare che il match tra Fasano e Breganze non finisca in parità. Fin qui l’aspetto sportivo.

Quanto successo al termine del confronto è deplorevole e bisognerebbe punire i fautori della vile aggressione ai danni degli arbitri più che la società, la cui responsabilità oggettiva costerà carissima (anche se questa è la stessa disciplina del caso Cogianco-Augusta, triste espressione di un movimento gestito in modo poco credibile).

Due questioni ritengo non siano state trattate con la dovuta considerazione. La prima: le anime belle che hanno assegnato la direzione di un incontro così delicato a due arbitri di Barletta (che dista appena 14 km da Margherita di Savoia) si sono almeno rese conto dell’inopportunità di quella designazione? Attenzione: quanto accaduto non è certo colpa loro ma una scelta del genere era proprio inevitabile?

La seconda: al netto dell’evidenza che comunque nessuno ha il diritto di lasciarsi andare a episodi di violenza in ogni caso intollerabili, c’è qualcosa di vero in quanto sostenuto dal club margheritano riguardo il comportamento di uno dei due direttori di gara? La nota del Salinis è esplicita: sarà davvero chiarito quello che è successo prima di quei vergognosi episodi di violenza?

Un movimento sportivo serio, in un paese serio, dovrebbe aprire una profonda riflessione su questo caso, analizzandolo nel dettaglio, PUBBLICAMENTE e senza i soliti, datati e stupidi interessi di parte. E invece, cosa fa la Divisione calcio a 5? 

Disposti 10 minuti di ritardo in tutte le gare dei campionati nazionali di Calcio a 5 in programma nei due prossimi weekend in relazione all’increscioso episodio ai danni dei direttori di gara avvenuto al termine della gara Salinis-Futsal Portos.

«L’accoglienza, il fair play, l’assenza di barriere tra il pubblico e il campo di gioco sono caratteristiche imprescindibili del futsal direi che ne sono i presupposti imperativi. Indipendentemente dalle sentenze degli organi di giustizia sportiva  che avranno il loro corso, l’invito che insieme al Consiglio Direttivo tengo a rivolgere con questa iniziativa di stop è per una riflessione generale e un’attenzione senza se e senza ma».

Parole di Fabrizio Tonelli, presidente della Divisione Calcio a 5. Appunto: la riflessione generale, cioè l’equivalente delle solite, stucchevoli parole di circostanza.

Le cose che non servono a niente: non c’è slogan più appropriato, purtroppo, per l’attuale situazione del calcio a 5. Una disciplina dalle mille potenzialità ma frenata dalla quasi totale assenza di un know-how da parte dei dirigenti delle società e avvolta nel cono d’ombra dell’incapacità di presunti comunicatori che non sanno neppure come si chiamano precisamente i campionati, figurarsi comprendere come fare a dare visibilità a uno sport che approda alla ribalta soltanto quando qualche esagitato rincorre gli arbitri. Buonanotte.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Attualità / BLOG / BUONANOTTE // Scritto da Vito Troilo // 6 aprile 2016