BLOG | Che nessuno si agiti, la firma falsa è solo una situazione “astratta”

Attualità / BLOG / U maere stè a Vescegghie? // Scritto da Mario Lamanuzzi // 14 aprile 2016

BLOG | Che nessuno si agiti, la firma falsa è solo una situazione “astratta”


Mario

Fare il sindaco è un’attività diventata sempre più difficile. Tra i mille problemi da affrontare, il nostro primo cittadino si è trovato recentemente davanti ad una – parole sue – “situazione astratta e non rispondente ad una persona reale”.

La situazione “astratta” di cui ha parlato Spina nell’ultimo consiglio comunale riguarda un atto di autorizzazione nei confronti di un dirigente per la partecipazione ad un corso di aggiornamento. Su quell’atto sarebbe stato concesso, come ha dichiarato il sindaco, «un permesso a mia firma che non avevo mai siglato». È encomiabile che la guida politica e amministrativa della città riesca a trovare il tempo per pensare a cose “astratte”, un modo virtuoso per prepararsi a evenienze che richiedono processi decisionali rapidi ed efficaci.

Dunque, l’atto che sarebbe stato firmato con una sigla falsa è soltanto una situazione “astratta” immaginata dal sindaco.

Tiriamo allora un sospiro di sollievo. Perché se la situazione non fosse “astratta” la Procura potrebbe ipotizzare, riguardo la firma, un reato penale, e se qualcuno dovesse accorgersi di quel falso e si limitasse a riferirlo pubblicamente solo come situazione “astratta”, potrebbe essere indagato per omessa denuncia.

Però, lo ripetiamo così non si agita nessuno, si parla soltanto di una situazione “astratta”.

Mario Lamanuzzi

Chi è Mario Lamanuzzi

Da oltre 25 anni si occupa di giornalismo locale. Cofondatore de "La Diretta", nel 1999 ha fondato “Bisceglie quindici giorni”, dirigendolo fino al 2003. Ha diretto, in passato, anche i portali Bisceglielive e Molfettalive.




Attualità / BLOG / U maere stè a Vescegghie? // Scritto da Mario Lamanuzzi // 14 aprile 2016