Blitz antridroga: tutti i dettagli e i nomi degli arrestati

Cronaca // Scritto da Serena Ferrara // 19 marzo 2015

Blitz antridroga: tutti i dettagli e i nomi degli arrestati


Leggi qui  come si è svolta l’operazione  

E’ stata una catena di episodi ben studiati dai Carabinieri del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Bari , quella che ha portato, dopo mesi di indagini, a sgominare la larga organizzazione criminale dedita allo spaccio, che commercializzava ogni genere di droga tra i mercati di Andria e Bisceglie utilizzando metodi mafiosi e un arsenale di armi da guerra.

A capo delle due bande,  due uomini, entrambi tratti in arresto: il 32enne andriese Filippo Griner e il 58enne Vito Capogna. La base operativa del gruppo di criminali era ad Andria, nel quartiere San Valentino, ma la piazza di spaccio era a Bisceglie. In manette sono finiti anche Riccardo Zingaro, Pietro Di Gioia, Pasquale Perina, Stefano Piancone, Vincenzo Vaccina, Alberto, Savino e Vincenzo Di Bari, Tobia Cafieri, oltre ai sei collaboratori di giustizia. Di questi ultimi sei sono donne.

L’indagine che ha portato agli arresti è stata avviata nel 2011 e ha beneficiato del contributo di sei collaboratori di giustizia, tra i quali anche due donne, che hanno chiarito i ruoli e gli interessi interni alla organizzazione.

Griner era già stato tratto in arresto nel gennaio 2013 dopo tre mesi di latitanza in una villetta sul lungomare di Trani, in contrada Torricella, dopo la scoperta di un arsenale in alcuni terreni a lui riconducibili. Nel giugno successivo, prima che potesse lasciare la prigione, venne sottoposto a fermo su disposizione della Dda di Bari (insieme a Giuseppe Cafieri) per «concreto pericolo di fuga».

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Cronaca // Scritto da Serena Ferrara // 19 marzo 2015