Blitz antidroga, i Carabinieri cercano di far luce sulle 21 bombe carta ritrovate nel centro storico

Cronaca // Scritto da Vito Troilo // 11 dicembre 2014

Blitz antidroga, i Carabinieri cercano di far luce sulle 21 bombe carta ritrovate nel centro storico


L’operazione condotta dagli uomini della Tenenza dei Carabinieri di Bisceglie nelle prime ore del mattino di mercoledì intorno al centro storico ha smantellato quella che gli inquirenti ritengono potesse diventare, col trascorrere del tempo, una nuova leadership dello spaccio di droga in città.

Il blitz, effettuato con l’ausilio dei mezzi del 6° Nucleo Elicotteristi del Comando Provinciale di Bari e del Nucleo Cinofili di Modugno, ha portato alla luce le varie sfaccettature delle attività scoperte nel corso delle indagini, partite nel mese di gennaio. Il luogo di smistamento della droga era un piccolo locale di proprietà del comune, già posto sotto sequestro in passato per analoghe vicende.

Il lavoro dei militari non si è esaurito all’arresto dei cinque biscegliesi coinvolti nella vicenda. I Carabinieri intendono far luce sull’eventualità che questi individui possano far parte o meno di qualche cartello storico della droga presente sul territorio. L’irruzione nel centro storico ha fatto emergere anche la presenza di ben 21 ordigni, sequestrati dalle forze dell’ordine: «Bombe carta rudimentali ma potenzialmente micidiali» le ha definite il procuratore della repubblica di Trani Carlo Maria Capristo nel corso della conferenza stampa che si è tenuta mercoledì mattina. Il sostituto procuratore Mirella Conticelli, che guida l’inchiesta, non esclude si possa trattare di un piccolo ma pericolosissimo deposito di esplosivo pronto all’uso nel caso si fosse ritenuto agire a scopo estorsivo o intimidatorio, lasciando presagire un’ulteriore diramazione dell’attività illecità.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Cronaca // Scritto da Vito Troilo // 11 dicembre 2014