Bisceglie-Terlizzi 2-1

Sport // Scritto da direttatesting // 8 maggio 2011

Questo Bisceglie non ci fa smettere di sognare! Dopo un’opaca prestazione,sette giorni fa,sul neutro di Terlizzi arriva la tanto agognata qualificazione alle finali regionali dei play off di Eccellenza:un passaggio preso per i capelli,quando tutto sembrava destinato ad essere archiviato in un cassetto,pensando ad un’ipotetica e (magari) piacevole prossima stagione. Invece al ’94 minuto con il gol di Persia ci si è risvegliati da un incubo che sembra non finire mai;il consolidamento in una categoria che alla squadra,ai tifosi ed alla città sembra andare molto stretto!
Cuore,grinta ed umiltà sono le caratteristiche messe dalla truppa di Massimo Pizzulli contro un Terlizzi mai domo che ha fatto il diavolo a quattro per riuscire a mantenere inalterato il risultato dell’andata.
Senza Carteni e Minenna,i padroni di casa passano in svantaggio al ’21 con Manzari:al primo affondo Campanale crossa dalla destra,Ingrosso devia al centro e trova l’accorrente centravanti ke spizza il pallone di testa;inguardabile la difesa neroazzurra in questo istante.
Qualche minuto dopo,non tutti i mali vengono per nuocere:l’infortunio di Schirone porta Pizzulli a mischiare le carte in tavola ed a far entrare in campo Alessio Persia che nel recupero acciuffa il pareggio pressando ossessivamente il portiere La Guardia in fase di retropassaggio.
Nella ripresa torna vivo il Terlizzi che si fa pericoloso in tre occasioni,tutte ben neutralizzate da Sansonna,uno dei migliori in campo.
Al ’23 rigore per il Bisceglie con Parente(autore del gol d’andata) che atterra in area il neo entrato Di Pierro:Persia calcia la palla sul palo;sulla ribattuta Cardascio lancia la sfera alle stelle.
Il Terlizzi gioca in contenimento proteggendo un pareggio utile alla qualificazione;sembra tutto finito quando ecco uscire fuori la PazzaBisceglie al quarto minuto di recupero:su una lunga rimessa di Riondino, Di Pinto si inserisce sulla corta respinta della difesa rossoblu e calcia da dentro l´area, Laguardia devia il pallone sul palo ma ancora Persia si avventa come un falco e deposita in rete a porta sguarnita facendo letteralmente esplodere di gioia il Ventura. Finale al cardiopalma e concitato con Manzari,ormai stanco e deluso,che improvvisa uno striptease per protestare sul recupero prolungato e con l’espulsione di Loseto.
Al fischio finale un tripudio di colori neroazzurri e di tifosi impazziti per questa finale,contro il Cerignola,acciuffata per il rotto della cuffia. Tifosi impazziti come pazza ormai lo è anche la sua squadra.

Chi è Fabrizio Ardito

Nato a Bari, vivo nella BAT-provincia. Studio Marketing e scrivo per la redazione de "La Diretta nuova", sia cartacea che web.




Sport // Scritto da direttatesting // 8 maggio 2011